Il vetro infrangibile, Petronio

Appunto inviato da lalluccia
/5

Traduzione dal latino del brano di Petronio "Il vetro infrangibile". (1 pagina, formato word) (0 pagine formato doc)

IL VETRO INFRANGIBILE IL VETRO INFRANGIBILE da Petronio Ci fu un artigiano che fece una coppa di vetro che non poteva essere distrutta.
Egli, ammesso alla presenza di Cesare, la mostrò all'imperatore, il quale esaltando l'opera lo ringraziò. L'artigiano allora prese all'improvviso la coppa di vetro dalle mani di Cesare e la gettò sul pavimento. L'imperatore vedendo così si stupì molto; ebbene l'artigiano sollevò la coppa da terra e mostrò a Cesare che non si era rotta ma era tanto ammaccata quanto un vaso di bronzo. Quindi estrasse dalla borsa un martelletto e riparò la coppa molto tranquillamente. Dopo che aveva fatto questo, si immaginava di avere il mondo in pugno, soprattutto quando cesare disse: "Forse pensi che un altro artigiano possa fare questo lavoro?" Quando l'inventore negò, Cesare ordinò che egli fosse decapitato, infatti pensava che questa lavorazione avrebbe fatto dell'oro fango.