Vita di Annibale, di Cornelio Nepote

Appunto inviato da lottilotti
/5

Analisi del testo Hannibal tratta da "De viris illustribus" di Cornerlio Nepote. Testo latino riordinato per capirne la struttura. Analisi del periodo, paradigmi e traduzione letteraria frase per frase (15 pagine formato pdf)

Hannibal , Hamilcaris filius, Carthaginiensis.

Annibale, figlio di Amilcare, cartaginese.

Si verum est, se è vero protasi quod nemo dubitat,
di ciò nessuno dubita relativa incidentale

ut populus Romanus omnes gentes virtute superarit,
che il popolo romano ha superato tutte le genti per la virtù dichiarativa fattuale

non est infitiandum
non si nega protasi impersonale

infĭtĭor, infĭtĭāris, infitiatus sum, infĭtĭāri: negare Hannibalem tanto praestitisse ceteros imperatores prudentia,

che Annibale superasse di tanto gli altri generali infinitiva praesto, praestas, praestiti, praestatum, praestāre: eccellere quanto populus Romanus antecedat fortitudine cunctas nationes.

Quanto il popolo romano superasse in forza tutte le altre nazioni comparativa

ant c do, ant c dis, antecessi, antecessum, ĕ ē ĕ ē antĕcēdĕre: superare
Nam quotienscumque (avverbio) cum eo congressus est in Italia,

Infatti ogni volta che si scontrò con questi in Italia temporale?
congrĕdĭor, congrĕdĕris, congressus sum, congrĕdi: scontrarsi

semper discessit superior. Sempre risultò vincitore
discēdo, discēdis, discessi, discessum, discēdĕre: risultare vincitore

Quod nisi domi civium suorum invidia debilitatus esset,
che se non fosse stato debilitato dall'invidia dei suoi concittadini in patria protasi negativa
.