Il teatro francese nel 1800: il dramma romantico

Appunto inviato da sakuchan92
/5

Dramma romantico: breve excursus sul cambiamento del teatro in Francia durante il Romanticismo e le sue caratteristiche (2 pagine formato doc)

DRAMMA ROMANTICO

TEATRO: IL DRAMMA ROMANTICO.

La rivoluzione dei romantici investe molti campi ma nessuno fu così forte come nel teatro (il teatro nel XIX secolo era il mezzo culturale che ebbe più successo perché poteva raggiungere anche la popolazione analfabeta), qui lo sconvolgimento fu totale perché furono abolite tutte le regole classiche del passato. Se prima del teatro romantico il genere che più si rappresentava era la “tragedia”, un genere alto e poetico, oppure la “commedia” che iniziava ad avere un considerevole successo, tutto viene stravolto dalla rivoluzione del “dramma romantico”.
Il dramma romantico segna uno dei momenti più importanti della storia del teatro occidentale che corrisponde alla nascita del teatro moderno.

DRAMMA ROMANTICO: CARATTERISTICHE

Le caratteristiche principali sono:
-l’utilizzo della prosa
-la mescolanza di tanti generi teatrali (commedia, tragedia, farsa e così via)
-comporre scene pacifiche
Il dramma nasce e si sviluppa in Francia dove i romantici premevano affinché la tragedia perché il teatro non dev'essere più portavoce del mondo antico. Inizialmente l’idea non trovò molti consensi al progetto, per esempio la Chiesa e il Governo tenevano sotto controllo e censuravano le opere perché colpevoli di rappresentare passioni e influenzavano l’opinione pubblica.

TEATRO ROMANTICO: CARATTERISTICHE

In Francia la tragedia era caratterizzata da regole ben precise, quelle aristoteliche ed erano tre le principali regole che la tragedia doveva seguire:
• Unità di luogo: La vicenda deve svolgersi sempre nello stesso luogo, dunque la rappresentazione ha una scena fissa.
• Unità di tempo: La vicenda deve svolgersi e concludersi nell’arco di tempo delle 24 ore.
• Unità d’azione: La vicenda deve riguardare un’unica azione fondamentale che ha un inizio, un crescendo centrale e una fine.

Caratteristiche del dramma romantico

Il teatro romantico invece scardina tutte queste regole per diventare più libero e credibile perché doveva riguardare tutti i campi della vita, dalla politica all’arte, e viene messa in discussione l’imitazione dei modelli. L’unico vero modello da seguire è la vita presente, l’unica cosa da imitare è la realtà e non modelli già esistenti. L’artista reclama a maggior ragione il diritto-dovere di produrre secondo la propria ispirazione a prescindere dai modelli.
Libertà secondo la quale l’artista deve tener conto esclusivamente del proprio genio e della propria ispirazione. Non si crea più sotto commissione infatti e la preoccupazione di vendere un’opera arriva solo dopo averla creata.
Il messaggio che i Romantici volevano veicolare, anche riportandolo sul teatro, era quello di una nuova sensibilità, la classe dominante era ormai cambiata, non più l’aristocrazia ma la borghesia che voleva vedere rappresentata la propria ideologia.
E’ attraverso la l’opera e l’impegno dei Romantici che il teatro si modernizza e che si crea il teatro dell’illusione (il teatro del facciamo finta che sia vero ciò che viene rappresentato), teatro che favorisce l’uso di elementi che portano all’immedesimazione, e che viene data dignità a un elemento sostanziale del genere, il grottesco.