La storiografia ellenistica

Appunto inviato da angelicadinamo
/5

Breve riassunto sulla storiografia ellenistica (1 pagine formato docx)

Con l’epoca di Alessandro inizia una nuova fase per la storiografia.
I primi storici, da Erodoto a Senofonte, erano stati essenzialmente storici della polis, poi l’impresa di Alessandro fece si che gli orizzonti prendessero un respiro più ampio. Pochi decenni più tardi, dopo l’ascesa della Macedonia, comincia quella di Roma, capace di conquistare tutto il mediterraneo. Dal microcosmo della polis si passa a imperi continentali, dalla supremazia greca a quella di un popolo barbaro.


La straordinaria personalità di Alessandro e il carattere delle sue imprese contrassegnarono la storiografia, offrendo lo spunto per numerosi scritti. Di queste opere rimangono frammenti, ma si può fare un’idea tramite le compilazioni che attinsero alle opere perdute, come l’Anabasi di Alessandro di Arriano ecc…


In queste opere campeggia Alessandro con la sua personalità titanica, ma già prima troviamo opere costruite intorno a leader, come quella a Ciro nella ciropedia.
Questo fenomeno si spiega con il fatto che dopo la crisi della polis, la vita politica risulta accentrata nelle mani di pochi, la nuova storiografia nasce nell’ambiente della corte; è contrassegnata dai rapporti di amicizia tra il re e gli storici. È dunque una storiografia tendenziosa, più che imparziale.