Mary Shelley: vita e opere

Appunto inviato da luvlyly Voto 6

Vita e opere di Mary Shelley, analisi critica; come la biografia emerge nelle sue opere (10 pagine formato doc)

MARY SHELLEY: VITA E OPERE

Mary Shelley: vita e opere. “History of a six week tour trough a part of France, Switzerland, Germany, and Holland, with letters descriptive of tour round the Lake of Geneva and of the Galcies of Chamouni” 1817

“Rambles” In Germany and Italy 1840, 1842 +1843

Grand Tour vs NOT the grand tour

Travel of Instruction, education

History. Travel Literature; descrizione del viaggio.

Specchio non obiettivo (perché personale) della società del tempo.
Mary Shelley scriver il suo primo Travel Journal quando aveva solo 16 anni*
Questo Journal che tiene con Piercy (erano fuggiti perché il padre non dava loro la libertà di sposarsi) e le lettere che scrive, non erano pensati per la pubblicazione in seguito viene RIELABORATO, filtrato, vengono selezionate le parti da pubblicare per guadagnare qualcosa.

Mary Shelley: vita e opere

MARY SHELLEY: RIASSUNTO INGLESE

“NOT THE GRAND TOUR” definizione di due momenti di viaggio.
M.S.

avrebbe potuto viaggiare in Europa e fare un Grand Tour [modo per viaggiare e per scoprire il rinascimento italiano e l’antichità romana. Tappe fisse: MI FI VE RM NA. Di solito i giovani erano accompagnati da un Bear Keeper che parlava italiano e raccontava della cultura alta dell’Italia. Era in contatto con le grandi famiglie italiane] perché era ricca.
Percy Shelley perde l’eredità di sua padre. Inoltre era stato espulso da Oxford per il suo trattato sull’ateismo. (Muore a 24 anni in un naufragio in Italia ). Lui e Mary subiscono le CONSEGUENZE di ciò;
Non viaggiano come avrebbero potuto. Partono in 3; loro due più la sorellastra di Mary, Claire Clemmons. Con pochissimi soldi. Era un periodo particolare (era in corso la rivoluzione francese). Essi annotano con precisione cosa spendevano, e viaggiano nel modo più economico: arrivano a piedi fino in Francia, dove noleggiano un mulo. Quando Mary rimane incinta viaggiano in un Open Chart (carrozza scoperta)  Tutto il contrario di quello che avveniva nei Grand Tour.
Questo loro “not the grand tour” li porta in una Francia distrutta dalla rivoluzione francese; vedendone le conseguenze, la distruzione che è rimasta, capiscono quanto sia INUTILE la guerra (inoltre era pericoloso viaggiare; soldati ancora in giro ecc).
Da questa esperienza Mary conclude che un viaggio può insegnare l’inutilità della guerra  questa sua CONVINZIONE influisce su tutto il suo pensiero.

Mary Shelley: riassunto

MARY SHELLEY: RIASSUNTO

-Travel writing in una rete di Intertestualità-Mary ha letto tantissimo, anche di donne viaggiatrici, che lei in seguito prende come modello. Ad esempio: Lady Mary Montague (1689-1762) era molto amica di Addison e Steele. Suo marito era una figura importante nel governo Whig di Walpole. In Turchia, dove il marito era ambasciatore, entra in contatto con il mondo FEMMINILE, e scrive delle lettere. NE emerge che il VELO permette alle donne turche di essere più libere; proprio perché portano il velo possono vivere la vita come 1 MASQUERADE. In Turchia vaccina i suoi 2 bimbi contro il vaiolo.  viaggio come mezzo di APPRENDIMENTO anche SCIENTIFICO; portano innovazioni nel paese di ritorno.
La 2^ tappa del viaggio della Montague è l’Italia; ella dice al marito di voler fare un Grand Tour da sola. Era un pretesto per incontrare Francesco ALgarotti con cui aveva una storia d’amore. Scrive 200 lettere, che riguardano in minima parte la storia d’amore, ma soprattutto parlano dell’Italia. Anche questo è un NOT THE GRAND TOUR; vive poi per anni vicino a Iseo, coltivando, tenendo un teato, giocando a carte con il parroco ecc.
Esempio di una donna indipendente, che fa da modello a Mary negli anni della sua vedovanza.