Rivoluzione Puritana e Restaurazione monarchica

Appunto inviato da valerialuly
/5

Riassunto e caratteristiche della rivoluzione puritana e della Restaurazione monarchica (4 pagine formato doc)

RIVOLUZIONE PURITANA E RESTAURAZIONE

Letteratura inglese.

La rivoluzione puritana e la restaurazione monarchica. Una dinastia contro il Parlamento. Con la salita al trono di Carlo I, ebbe inizio uno dei periodi più turbolenti della storia. Lo scontro tra il re e il parlamento condusse alla guerra civile, che vide contrapposti: da una parte i piccoli proprietari terrieri e il ceto mercantile, uniti da fede puritana, e dall’altra parte la corona e la sua volontà di regnare in modo assoluto, libero dai vincoli imposti dal parlamento. Carlo I fu decapitato nel 1649, fu proclamata la repubblica e Oliver Cromwell venne nominato lord protettore del nuovo stato.
La rivoluzione puritana divenne tuttavia un regime: il Protettorato di Cromwell.
Carlo II Stuart (figlio di Carlo I) tornò in Francia (era stato esiliato dal padre) ma continuò il confronto col parlamento e quando gli succedette il fratello, Giacomo II perdurando nella stessa politica assolutistica, la dinastia Stuart dovette lasciare di nuovo il trono d’Inghilterra.
Glorious Revolution = nel 1688 il parlamento depose il re e affidò il trono alla figlia Maria e al marito Guglielmo d’Orange, instaurando per la prima volta in Europa, una monarchia costituzionale. Il re non poteva più essere sovrano assoluto, ma ‘king in parliament’.

Rivoluzione inglese: riassunto

PURITANI

Gli interessi del parlamento furono salvaguardati da uno statuto e la vita politica cominciò a ruotare intorno ai due partiti parlamentari contrapposti: i whig e i tories (conservatori).

-MARWELL Andrew (1621-78) di ambigua posizione politica poiché nelle sue opere non negò a nessuno il suo consenso. Espresse entusiasmo per il lord Protettore nell’ode oraziana “Horation Ode Upon Cromwell’s Return from Ireland”.
Nel 1654 diventa tutore della figlia di lord Fairfax e le poesie scritte in questo periodo sono molto contraddittorie: il lungo tributo al suo patrono “Upon Appleton Hause: To My Lord Fairfax” riprende il genere del country hause poem. In questa come in altre poesie vengono presentate delle antitesi che non vengono mai risolte: campagna-città, natura-arte, giorno-notte, vita vegetale- vita umana. In tutte le poesie di Marwell alita la minaccia del tempo e dell’impossibilità di sfuggire alle contraddizioni umane.

Carlo I e la guerra civile inglese: riassunto

PURITANESIMO: CARATTERISTICHE

-MILTON John (1608-74) colto, ambizioso, politicamente impegnato. Viaggiò in Italia e ne assorbì la cultura. Negli anni ’40 si schierò con il partito puritano e antimonarchico e redasse degli scritti polemici su questioni di carattere generale: “The Doctrine and Discipline of Divorce” che propugna la legittimità del divorzio per incompatibilità di carattere. Nel celebre “Aeropagitica” scritto sottoforma di orazione classica in difesa della libertà di stampa, attacca la censura e crea un analogia tra libri e vita: i libri non sono cose morte ma contengono una potenza vitale tanto attiva quanto l’anima del suo creatore, dunque equivale quasi a uccidere un uomo uccidere un buon libro. Il suo scritto polemico più impegnato è “The Tenure of Kings and Magistrate”, pubblicato subito dopo l’esecuzione di Carlo I, in cui la fede repubblicana lo spinge a difendere la legittimità di mettere a morte un monarca che si è dimostrato tiranno e corrotto. I valori che Milton vuole inculcare negli inglesi prima, dopo e durante la Rivoluzione sono fortemente antagonisti a quelli dell’aristocrazia, la sua missione è quella di forgiare cultura e i valori morali della nazione inglese.

Carlo I e il Parlamento: riassunto