La scuola siciliana: riassunto e caratteristiche dei rimatori toscani di transizione

Appunto inviato da izah
/5

La scuola siciliana e i rimatori toscani di transizione: riassunto e caratteristiche della poesia siciliana (1 pagine formato doc)

LA SCUOLA SICILIANA: RIASSUNTO E CARATTERISTICHE DEI RIMATORI TOSCANI DI TRANSIZIONE

La scuola siciliana.

Anche in Sicilia, tra il 1230-50, sorgono imitatori della poesia trobadorica, ma, importante, la lingua usata è il volgare locale; con questa scelta i poeti crearono la prima poesia d’arte in volgare italiano, dando vita alla vera e propria tradizione poetica italica. La poesia siciliana riprende i temi, stili e metrica dei modelli provenzali (abbandonando però l’accompagnamento musicale, ed introducendo il sonetto), ma si rileva una differenza: in provenza e nel nord Italia, accanto alle tematiche amorose, compaiono anche tematiche morali, politiche, guerresche, anche a causa del turbinoso contesto, ma, i poeti siciliani, nonostante fossero funzionari dello stato* trattano unicamente temi amorosi.

La scuola siciliana: riassunto breve

SCUOLA POETICA SICILIANA: CARATTERISTICHE

Questa chiusura è desumibile dall’analisi del contesto politico: in Sicilia vi è un forte potere monarchico, non ci sono  per cui dinamiche e contrasti da cui si possa generare poesia politica e civile. Per loro la poesia è solo evasione, ornamento e icona dell’elite cui appartengono e l’amore è quindi solo un puro gioco raffinato e aristocratico.

I temi ricorrenti sono quelli dell’amor cortese** ulteriormente stilizzati e privati di ogni legame con situazioni concrete; bisogna ricordarsi quindi che la poesia Siciliana, come un po’ in tutto il medioevo, è un esercizio di virtuosismo formale, dato dalla combinazione di elementi canonizzati, caratterizzato da dall’uso di un linguaggio elaborato e impreziosito da artifici retorici ecc. che nulla ha di spontaneo.
* (notai – Jacopo da Lentini-, cancellieri – Pier delle Vigne-, giudici – Guido delle Colonne-)
**(Il culto della donna, conflitto tra amore e religione,l’inferiorità dell’amante,l’amore inappagato, l’amore adultero e segreto)

Scuola siciliana e dolce stil novo: riassunto

SCUOLA POETICA SICILIANA: RIASSUNTO BREVE

I RIMATORI TOSCANI DI TRANSIZIONE: Il modello siciliano acquistò grande prestigio e trovò diffusione soprattutto in Toscana, testimoniato dal fatto che i testi siciliani che possediamo ci sono pervenuti grazie all’opera di trascrizione di poeti toscani e dal fatto che, al crollo della monarchia sveva, siano stati proprio i toscani a ad accogliere la tradizione siciliana morente. Essi ne riprendono le convenzioni linguistiche , ma ai temi amorosi vi aggiungono temi sociali, visto il contesto dinamico e conflittuoso, in cui il poeta è cittadino che vive pienamente e trascrive le passioni della sua città nella poesia; evidente esempio è la canzone politica di G. d’A., in cui si compiange la sconfitta della guelfa Firenze.