Frankenstein: analisi e commento

Appunto inviato da scajax
/5

Frankenstein: analisi, temi, commento e contesto storico del romanzo gotico della scrittrice Mary Shelley (2 pagine formato )

FRANKENSTEIN: ANALISI

Commento del libro “Mary ShelleyFrankenstein”. Nel libro sono presenti due contesti:
1.

Nel 1.816, un gruppo di poeti e di letterati guidati da Lord Byron si trova isolato nella villa Diodati a Ginevra, a causa del maltempo. Faceva parte di quel gruppo Mary Shelley e il suo futuro marito Shelley. Shelley e Byron fecero delle conversazioni sulla scienza e sul soprannaturale. In una sera di tempesta, Byron propose ai poeti di scrivere dei racconti il più terrificante possibile.
Mary Shelley era rimasta impressionata dal galvanismo, un’ipotesi di quel tempo ventilata dalla scienza. Questo racconto venne pubblicato nel 1.818.
2. Nel 1.815, in Inghilterra era in corso la Prima Rivoluzione Industriale, che comportò dei grandissimi cambiamenti nella società, che distrussero il mondo del passato. Nella società ci fu sofferenza, perché le macchine si sostituirono agli uomini. Questa crisi si rispecchia nel libro, perché esso parla di una creatura creata dall’uomo che però è incontrollabile.

Frankenstein di Mary Shelley: riassunto

FRANKENSTEIN: COMMENTO

All’inizio del libro, ci sono le lettere, che sono scritte da Walton a sua sorella, che abitava in Inghilterra. Nel primo capitolo, è presente un flashback e il racconto è retrospettivo. Victor è sia narratore interno che narratore protagonista. In questo capitolo, viene narrata la prima fase della vita di Victor; gli episodi più importanti sono:
• L’adozione della sorella Elizabeth;
• L’amicizia con Clerval, il suo compagno di scuola;
• La passione per la scienza (ridare la vita ai morti);
• La partenza per l’università di Ingolstadt;
• Le notti che vengono passate nei cimiteri;
• La passione per la scienza che diventa un’ossessione;
• La creazione della creatura mostruosa;
• Il ritorno a Ginevra;
• La scoperta che il fratello di Victor è morto;
• Il viaggio verso Chamonix (la descrizione dell’ambiente è molto dettagliata ed è gotica-romantica);
• Incontro sul ghiacciaio del mostro, che poi diventa il narratore interno e il narratore protagonista (la tecnica narrativa è il flashback).

Frankenstein: riassunto per capitoli

FRANKENSTEIN: TEMI

Dal racconto, si può capire che il mostro ha un’indole molto buona, però ad un certo punto diventa malvagio, e perciò incomincia ad uccidere le persone che stavano più care a Victor. La sua malvagità deriva dalla sua infelicità, dalla solitudine e dall’abbandono. Dalla famiglia di Victor, impara a leggere e a scrivere: legge “Il paradiso perduto”, il cui autore è Milton, “Le vite di Plutarco” e “I dolori del giovane Werther”. La creatura mostruosa condivide le opinioni sulla morte e sul suicidio del personaggio di Werther. Il tema di questa parte del racconto è il dolore del mostro. Il mostro ha dei tratti umani, e ricerca l’amore e l’affetto, e la mancanza di questo porta alla sua malvagità.

Frankenstein: analisi