Angelica e Medoro: analisi, parafrasi e commento

Appunto inviato da bubbino1993
/5

Parafrasi, analisi del testo, commento e contestualizzazione di Angelica e Medoro, canto XIX dell'Orlando Furioso di Ludovico Ariosto (3 pagine formato doc)

ANGELICA E MEDORO: ANALISI, PARAFRASI E COMMENTO

Analisi del testo poetico.


Angelica e Medoro: um amore normale e irregolare.
Da “Orlando Furioso”, XIX, 26-36
Le ottave in analisi appartengono all’“Orlando Furioso”, poema epico-cavalleresco scritto da Ludovico Ariosto e divenuto emblema della saggezza-follia dell’uomo rinascimentale.
Il sistema metrico del diciannovesimo canto presenta versi endecasillabi con schema ritmico ABABABCC, e l’argomento trattato è l’infatuamento e l’amore di Angelica e Medoro.
L’episodio dell’innamoramento di Angelica è un’ideale continuazione del bel gesto di fedeltà e di amicizia compiuto da Medoro e Cloridano nelle strofe precedenti.

Cloridano e Medoro: analisi del testo

ANGELICA E MEDORO ANALISI

Nelle prime ottave di questo canto si narra infatti la morte di quest’ultimo, che <> fa <> perché crede che l’amico sia stato ucciso dai cristiani.
In realtà, Medoro, ferito, verrà soccorso e curato dalla sopraggiunta principessa.
Angelica lo incontra ferito ed è presa da pietà; grazie alle arti mediche apprese in India, lo medica servendosi dell’impacco ottenuto da una pianta (ottave 20-24).
Dopo aver sepolto Cloridano e Dardinello, Medoro e la fanciulla, con l’aiuto di un pastore, si rifugiano nell’umile dimora di quest’ultimo.
Il sentimento della principessa, inizialmente solo di pietà, si trasforma ben presto in amore per il bel giovane: man mano che la ferita guarisce, nel cuore della donna si apre una ferita diversa, quella dell’attrazione amorosa (<>, ottave 26-29).

Differenze tra Eurialo e Niso e Cloridano e Medoro: saggio breve

ANGELICA E MEDORO COMMENTO

Alla fine, Angelica è indotta dalla passione (<>) a rompere <> e a prendere l’iniziativa.
E’ la prima volta che è innamorata, e il poeta lo sottolinea elencando tutti i valorosi cavalieri che, innamorati di lei, furono invece respinti (ottave 31-32).
Per rendere la loro unione onesta (<>), Angelica e Medoro si legano in matrimonio sotto l’<> del pastore che ha offerto loro ospitalità, e trascorrono più di un mese in una condizione di idillio amoroso, passeggiando e incidendo i propri nomi, <>, sugli alberi.
Alla fine, la fanciulla deciderà di partire per il Catai, la sua terra, per <> lo sposo.

Orlando furioso: spiegazione del proemio di Ariosto

PARAFRASI ANGELICA E MEDORO CANTO XIX

E’ normale in quanto segue un consueto percorso di innamoramento (in cui entrano tradizionali schemi petrarcheschi e classici): desiderio confessato, matrimonio, intimità (nobilitati dal riferimento alla vicenda di Enea e Didone, nell’ottava 35).
In tal senso fa da contrappeso ai drammi sentimentali di altri episodi e, in particolare, alla follia di Orlando.

L'approfondimento su vita, opere e pensiero di Ludovico Ariosto

.