Paolo e Francesca di Dante: analisi

Appunto inviato da mior85
/5

Analisi del canto V dell'Inferno, dedicato ai personaggi Paolo e Francesca (3 pagine formato doc)

PAOLO E FRANCESCA DANTE

Paolo e Francesca, Dante.

Tipologia: analisi di un testo letterario in versi. Dante, Inferno. Sviluppa in modo organico i seguenti punti.
Comprensione del testo:
- Dove si trovano Dante e Virgilio? Quale personaggio si presenta davanti ai loro occhi e quale compito egli assolve?
- Quali peccatori sono puniti in questo cerchio? Qual è la loro pena? Si tratta di un contrappasso per opposizione o per analogia?
- Quale caratteristica accomuna le anime e perché Dante nota proprio Paolo e Francesca?
- Il colloquio di Dante con Francesca si articola in due parti: che cosa racconta la donna nella prima parte? Che cosa le chiede poi Dante e come risponde lei a questa domanda?
- Perché è Francesca a parlare? Che cosa fa Paolo? Perché Dante, alla fine del colloquio, sviene?

Paolo e Francesca: parafrasi

PAOLO E FRANCESCA PENA

Dante utilizza spesso personaggi mitici che trasforma in demoni infernali, come avviene in questo canto per Minosse. Spiega le ragioni, di natura morale ed artistica, che hanno indotto il poeta a caratterizzare questa figura in modo grottesco.
L’esortazione alla prudenza, che Minosse rivolge a Dante, ai vv.

16-20, è un invito a dubitare dell’affidabilità della sua guida. Esamina il significato allegorico di tale intervento e la natura della risposta di Virgilio, ai vv. 21-24.
Esamina il significato allegorico delle condizioni climatiche del luogo infernale destinato ai lussuriosi.
Il canto è detto della pietà, parola-chiave di interpretazione, usata da Francesca al v. 93 e da Dante al v. 72 e al v. 140. Soffermati su questi tre punti e precisa la diversa connotazione morale che il termine assume.

Paolo e Francesca: commento

STORIA DI PAOLO E FRANCESCA SINTESI

Qual è, a tuo parere, il tono dominante nell’episodio di Paolo e Francesca? Come giudica Dante i due personaggi e perché il colloquio con loro è per lui causa di un forte turbamento? Nel V canto dell’Inferno Dante e Virgilio si trovano nel secondo cerchio, più piccolo del primo ma dove il peccato è più grave. Davanti a loro si presenta Minosse, il de-mone dall’aspetto mostruoso che svolge la funzione di giudice dei dannati. Egli ascolta i loro peccati, li giudica e li manda nel girone appropriato arrotolando la sua lunga coda attorno a sé tante volte quanti sono i gironi in cui l’anima deve andare.