Decadentismo e Positivismo: differenze

Appunto inviato da filpel
/5

riassunto delle differenze e similitudini tra le due correnti filosofiche, Decadentismo e Positivismo (2 pagine formato doc)

Decadentismo e Positivismo: differenze - Rapporti tra decadentismo e positivismo: Il Decadentismo opera un vero e proprio capovolgimento delle prospettive scientifico-razionalistiche del Positivismo.

Si afferma un pensiero irrazionalistico, il rifiuto di ogni fiducia nel valore della ragione come strumento conoscitivo del mondo. Contro il razionalismo positivistico si valorizzano anche le componenti volontaristiche della filosofia di Nietzsche, secondo cui la volontà di potenza è il tentativo dell'uomo di diventare superuomo attraverso il dominio sul caos e il disordine del mondo.

Leggi anche Riassunto del Decadentismo e Positivismo

La suggestione delle teorie nietzschiane operò largamente sulla sensibilità decadente, conferendo una certa consistenza ideologica alle correnti dell'estetismo attraverso le quali si tentava di offrire giustificazione alle manie di grandezza di artisti più intenti a vivere una "vita inimitabile" che ad approfondire la propria condizione umana (esemplare è il caso di D'Annunzio).


Leggi anche Appunti di italiano dal Positivismo al Decadentismo

Si tende a considerare il mondo come caos indecifrabile su cui l'attività mentale dell'uomo si esercita. Un'esperienza filosofica di notevole portata fu l'intuizionismo di H.Bergson.