La locandiera: personaggi

Appunto inviato da volleyxoxo
/5

Analisi dettagliata dei personaggi dell'opera "La locandiera" di Carlo Goldoni (2 pagine formato docx)

LA LOCANDIERA PERSONAGGI

Analisi personaggi “La locandiera” di Carlo Goldoni.
MIRANDOLINA è la padrona della locanda, la locandiera, una donna approfittatrice, distaccata e orgogliosa di sé.

Sfruttando la sua bellezza e il suo fascino è capace di far innamorare qualsiasi uomo, attrarre nobili clienti alla sua locanda e far accettare loro un trattamento alberghiero definito scadente.
Quando parla ai suoi clienti è sempre educata e garbata, ma quando parla fra sé e sé manifesta la sua vera natura.
È una donna sicura di sé che sostiene di non aver bisogno di un uomo per costruirsi una vita, attenta ai suoi interessi e abile nel condurre la locanda.
Essendo abituata dalle adulazioni dei clienti della locanda, l’indifferenza del cavaliere la infastidisce, perciò cerca di attirare le sue attenzioni (essendo anche interessata al suo stato sociale), e allo stesso tempo tiene legato a sé Fabrizio: rappresenta quindi le donne che vogliono tenere in proprio potere gli uomini.

Approfondisci: Carlo Goldoni: vita e opere

MARCHESE DI FORLIPOPOLI

Il MARCHESE DI FORLIPOPOLI è un uomo tirchio, un approfittatore, ma disposto a spendere per Mirandolina.È sicuro di sé ma teme il suo rivale, il Conte di Albafiorita; a differenza di quest’ultimo le offre ripetutamente la sua protezione.
Egli rappresenta il nobile che continua a fare affidamento sul suo titolo nobiliare, nonostante abbia ormai perso tutto il suo patrimonio, ma come tutti i nobili impoveriti mantiene la superbia che deriva dal suo ceto.
Si indebiterà ancora di più per conquistare la locandiera, ma invano; inoltre crede che lei sia un suo possesso e non vuole che nessun altro la corteggi.
Il CONTE DI ALBAFIORITA è un ricco nobile, che a causa della sua ricchezza non bada a spese. Come il marchese, corteggia Mirandolina con doni materiali.
Non è nobile per nascita ma per denaro, grazie al quale è riuscito a comprare un titolo nobiliare.
Riempie Mirandolina di regali e doni per dimostrarle il suo interesse: infatti poiché la locandiera è una donna d’affari e gestisce denaro, crede sia il metodo giusto.

La locandiera: riassunto breve

CAVALIERE DI RIPAFRATTA

Il CAVALIERE DI RIPAFRATTA è un personaggio molto importante, a causa della sua trasformazione da uomo indipendente e lontano dall’amore che disprezza il genere femminile, ad innamorato.
Odia le donne a tal punto che è convinto di poter vivere senza, poiché le ritiene pericolose e false, per cui non vale la pena perdere tempo con loro.
Mirandolina sa che può far innamorare di sé il cavaliere, e su di lui fa una “scommessa”, ed è ciò che accade, perché pur non provando nulla nei suoi confronti porterà a termine il suo piano.
Spesso il cavaliere cerca di auto convincersi di non essersi innamorato, ma poi ammette il fatto a se stesso e si abbandona all’amore, convinto che Mirandolina sia onesta e diversa dalle altre donne.
Alla fine torna allo stato iniziale, consapevole di essere stato ingannato e che per vincere le donne non basta disprezzarle, ma sfuggir loro.

.