Proemio della Gerusalemme liberata: analisi del testo

Appunto inviato da aleoni
/5

I temi fondamentali del poema di Tasso. La poetica: fra Aristotele e il manierismo, l'ideologia tassesca, lo stile, la lingua e la metrica, Tasso e i revisori. Analisi del testo del proemio la Gerusalemme liberata di Torquato Tasso (3 pagine formato doc)

PROEMIO DELLA GERUSALEMME LIBERATA: ANALISI DEL TESTO

Torquato Tasso.

Gerusalemme Liberataanalisi del testoI temi fondamentali del poema. La Gerusalemme liberata fonda la propria struttura narrativa sui caratteri dei personaggi, affidandosi alle interiorità, virtù e passioni, a cedimenti e riscatti. Ciò vuol dire che il tema fondamentale del poema è costituito in ogni senso dall’interiorità dei protagonisti.
Il poeta segue e rappresenta i loro pensieri e desideri. La dimensione della coscienza non è quindi soggetta all’ideologia controriformista pure accolta nella sostanza di Tasso; piuttosto la coscienza è lo spazio di una tensione tra forze e valori moralmente positivi e negativi.
E’ a questa zona oscura dell’interiorità che si oppone l’eroismo dei combattimenti. Proprio per questo gli eroi pagani sono portatori di un sentimento tragico e disperato che rappresenta il più cupo sfondo depressivo e ideologico dell’universo tassesco. In ogni caso l’eroismo è rappresentato come una lotta contro tutto ciò che è insensato, come una sfida alla casualità e all’irrazionalità dei rapporti umani e delle leggi della materia e della storia.

Gerusalemme Liberata: riassunto e struttura

ANALISI SINTATTICA DELLA QUARTA STROFA DELLA GERUSALEMME LIBERATA

Inoltre il tema della magia, nel poema, ha una presenza e un’importanza eccezionali, poiché rappresenta il ricorso alla dimensione sovrannaturale.
Ma è solo la religione che indica la via della salvezza, è anzi soltanto attraverso l’unione d’eroismo e di religiosità che può realizzarsi una qualche attribuzione di senso. L’eroismo è un modo per forzare la realtà vincendone l’insensatezza; la religiosità è un modo per entrare in contatto con le forze misteriose e inquietanti della realtà senza esserne divorati.
Il paesaggio naturale entro il quale si svolge l’azione ben esprime questo sentimento d’aspra conquista fra minacce dell’insensatezza e dell’insuccesso.
Altro tema molto importante è quello dell’amore; esso è anzi il vero motivo conduttore del poema, denso di significati e di contraddizioni.

Gerusalemme liberata di Tasso: comprensione del testo

PROEMIO GERUSALEMME LIBERATA ANALISI METRICA

Da una parte l’amore esprime la dimensione felice e rasserenante pur presente in quella zona d’ombra, soggettiva e oggettiva; ma l’amore è anche il canale privilegiato seguito dalle forze oscure che dall’interno minacciano l’individuo distraendolo dai doveri sociali e dai valori religiosi. Ed è anche per quest’ambivalenza che l’amore occupa il centro tematico del poema, rappresentando la complessità ideologica ed espressiva.
LA POETICA DELLA “GERUSALEMME  LIBERATA”: FRA ARISTOTELE E IL MANIERISMO.
L’attività artistica di Tasso s’inserisce in una cultura attraversata dalla crisi profonda delle strutture sociali delle corti rinascimentali riflettendo su tutti i campi del sapere; ridando sistematicità e coerenza alla cultura cattolica, minacciata dalla Riforma protestante. La cultura della Controriforma consiste innanzi tutto nel bisogno d’integrazione poiché ogni momento della vita umana deve rendere conto alla generale prospettiva cristiana e giustificarsi davanti ad essa.
La riflessione di Tasso sul poema eroico ha il suo punto di partenza nei giovanili “ Discorsi dell’arte poetica e in particolare sopra il poema eroico”. Le idee fondamentali dei Discorsi vengono riaffermate nella “Apologia della Gerusalemme liberata” diffusa nel 1585 per rispondere alle polemiche scoppiate alla pubblicazione del poema.