L'amore nei poeti latini

Appunto inviato da simophoenix
/5

approfondimento sul concetto di "amore", dai poeti latini fino al dolce stil novo (26 pagine formato doc)

L'amore nei poeti latini.

L'Amore: L'amore nei poeti latini: L'elegia. L'elegia è un componimento poetico caratterizzato da precisi tratti distintivi sul piano metrico, formale e tematico. Dal punto di vista formale l'elegia romana è un componimento poetico costituito da strofe di due distici con la successione di un esametro  e un pentametro.

Leggi anche I principali poeti latini e le loro opere

L'elegia esprime, tramite una complessa rete di convenzioni letterarie e di situazioni topiche, un'esperienza fortemente soggettiva, che passa attraverso una serie di tappe:l'innamoramento, la gelosia, il litigio, il discidium, la riappacificazione, il distacco definitivo, il sogno.
Al centro del racconto elegiaco c'è l'amore, ma non quello felice, bensì quello turbolento, tormentato, che tramuta l'uomo in schiavo, una schiavitù da cui è pressochè  impossibile liberarsi ; un amore che rende l'uoimo succube della sua passione.

Leggi anche I poeti elegiaci

La donna, in particolare ,è padrona di sentimenti dell'uomo e del suo cuore.La donna viene idealizzata come irraggiungibile oggetto d'amore ma anche insultata(nei momenti di distacco)come avida e del tutto incapace di apprezzare sentimenti profondi e quindi "non-ricambiatrice" dell'amore del poeta.Al centro di ogni raccolta di elegie c'è quindi  un nome di donna(Licoride per GAllo, Delia e Nemesi per Tibullo, Cinzia  per Properzio) a cui sarebbe vano, oltre che inutile, dare identità anagrafica; anche perche  tra l'uomo e la donna si instauravano forti relazioni extra-coniugali.


.