Letteratura latina: una sintesi storica

Appunto inviato da flowers84
/5

riassunto del libro di Cavarzere, De Vivo, Mastandrea (129 pagine formato doc)

Letteratura latina: una sintesi storica - 1.
Il sorgere della letteratura a Roma.
Il periodo preletterario.
Quando, con la prima rappresentazione teatrale di Livio Andronìco ai Ludi Romani (giochi romani) del 240 a.C., si fa tradizionalmente iniziare la letteratura latina, Roma aveva dietro di sé un mezzo millennio di storia e si avviava a diventare, se già non era, una grande potenza mediterranea.

Leggi anche Riassunto schematico di letteratura latina

Nei secoli precedenti essa aveva imposto il suo dominio a tutta l’Italia centrale subappenninica; poi, dal 300 a.C circa, aveva esteso la sua sfera di influenza alle regioni di antica cultura greca del Mezzogiorno e, dopo la vittoriosa conclusione della prima guerra punica (contro Cartagine) nel 241 a.C., anche alla Sicilia.
Questi ultimi avvenimenti ebbero conseguenze di vastissima portata: perché, se in precedenza i rapporti tra Romani e insediamenti greci del Sud erano basati soprattutto sull’attività commerciale, ora i Greci di quelle regioni si trovarono addirittura integrati nella società romana e finirono così con l’accelerare il processo di assimilazione della loro cultura da parte della potenza egemone.

Leggi anche Approfondimento di letteratura latina

Tale processo, in realtà, si era avviato da tempo: da quando Roma, una società ancora a livello etnologico, era entrata in contatto con le colonie greche portatrici di una cultura più evoluta, ed era stata spinta quasi inevitabilmente ad impossessarsi del loro patrimonio di esperienze linguistiche, tecnologiche e anche mitiche per ampliare le sue conoscenze e migliorare il proprio livello di vita.

Leggi anche Letteratura latina nell'età augustea

Non è casuale che l’origine della scrittura a Roma (attestata almeno dal VII secolo a.C.) sia legata nella tradizione a miti di origine greca relativi all’istituzione di culti e alla fondazione della città..