Gustavo Bécquer

Appunto inviato da teresaz
/5

Note sintetiche su Gustavo Adolfo Bécquer, in italiano e spagnolo, con una lettura e analisi della rima 11 (2 pagine formato pdf)

Ensaysta, cuentista, crítico literario, pintor, músico, poeta.
Obras: Los templos de España, Leyendas, Cartas lietrarias a una mujer, Cartas desde mi celda, Rimas
.

Rimas: - edición princeps, póstuma, en 1871;

- Libro de los gorriones, manuscrito encontrado por Franz Schneider en 1914.
El orden de las rimas es diferente.
Si forma sicuramente in periodo romantico, ma mentre si formava il canone romantico (anni „30) lui stava nascendo!
È uno spartiacque tra la poesia romantica e quella del 900. Una poesia apparentemente semplice, il teme dell‟amore ma con risonanze che arrivano a questioni esistenziali.
L‟amore diventa metafora del lialogo con l‟altro.

È artista a 360° (tipico romantico).

“Cartas literarias a una mujer” diventano pretesto per riflettere su questioni più ampie.

RIMAS

Durante la rivoluzione del ‟68 Becquer perde il manoscritto. Allora lo riscrive a memoria. Questo ci dice molto sul suo „què hacer‟ poetico. Lui non scrive di getto, ma ha molto a che fare col suo lavoro la memoria. La poesia non è frutto di un impeto incontrollabile proveniente da sensazioni momentanee. L‟arte è una attività di costruzione. Il poeta recupera nella sua memoria le sensazioni, facendone poesia.