Federico Garcia Lorca: contesto storico, biografia e poesie

Appunto inviato da whitegladys
/5

Contesto storico, biografia e poesie di Federico Garcia Lorca (6 pagine formato doc)

FEDERICO GARCIA LORCA: CONTESTO STORICO, BIOGRAFIA E POESIE

Contesto storico: Nel 1902 diviene re Alfonso XIII.

La nazione sta vivendo una situazione molto critica. La Spagna è attraversata da fermenti anche antimonarchici che sfoceranno successivamente.
Intanto inizia a farsi sentire anche la pressione del partito socialista. C’erano anche delle regioni che aspiravano all’autonomia: la Catalogna e la regione basca.
Francisco Silvela diviene in questo periodo capo di governo. Dopo aver fatto una carriera molto attiva si dimette dopo un breve periodo. Si susseguono vari primi ministri..
Villa Verde
Maura - eletto nel 1907- si trova a governare con vari problemi:
-    Terrorismo e separatismo a Barcellona
-    Agitazione dei partiti di sinistra
-    Problema del Marocco Maura se ne preoccupò molto, inviò altre truppe, ma questa decisione fu mal sopportata, divenne spunto per ulteriori disordini in Spagna.
Nel 1909 Maura si dimette.
Prende il potere Moretti, il quale ristabilisce le garanzie costituzionali, dà un’amnistia, ecc.
Tuttavia viene sostituito da Canalejas.
Il suo governo ha un forte carattere anticlericale, ciò favorì nuovi disordini (1910/1912), fino a quando non viene assassinato da un anarchico.
Gli succede Romanones nel 1912.
Nel 1913 capo del governo diventa Eduardo Dato, che si trova a dover fronteggiare lo scoppio della guerra nel 1914. Egli è il fautore della neutralità spagnola durante la prima guerra mondiale. Questa decisione porterà la Spagna ad avere un vantaggio economico (es. vendita di armi).

Ostacoli: movimento rivoluzionario che si preparava.
Le giunte ed i parlamentari sono contro Dato.

Chi risolverà un po’ la situazione sarà De Rivera (nato nel 1870), che aveva un’esperienza di tipo militare. Nel 1923 si proclamò dittatore. Fece un discorso nel quale elencò i mali della Spagna in quel momento. Chiese al popolo di unirsi a lui per combattere queste piaghe (fra le quali vi era anche l’indisciplina sociale e la propaganda separatista).
“Liberare la patria dai professionisti della politica. Dagli uomini che per una ragione o per un’altra offrono quadri di sventure che minacciano la Spagna con una conclusione prossima, tragica e disonorevole”
Gli obiettivi erano:
1)    ristabilire l’ordine
2)    affermare il principio di autorità
3)    ristabilire lo stato per uomini retti,saggi, laboriosi ed onesti.

De Rivera fu accolto in linea di massima in modo positivo. Creò “los pantanos” (opera continuata in seguito di F. Franco).
L’occupazione aumentò, cercò di stimolare il risparmio e si dedicò anche alla questione marocchina. In Marocco operava Franco. Sempre in Marocco, c’era un capo (Abd- el- Krim) che aveva creato un piccolo regno con un esercito proprio, era riuscito a procurarsi le armi.

Nel 1925- De Rivera sbarcò ad Alhucema ed iniziarono i successi spagnoli.
Fra il 1925 ed il 1927 si svolse la conquista del territorio marocchino (annuncio dato da Sanjurjo).

Ritornato in Spagna, De Rivera si troverà a dover fronteggiare delle opposizioni, sono scesi in campo contro il suo regime dittatoriale anche gli studenti.
Infine, De Rivera si dimise ed espatriò in Francia, a Parigi (dove morì dopo un mese e mezzo).
La sua dittatura durò 6 anni.

Federico Garcia Lorca: biografia

FEDERICO GARCIA LORCA E GUERRA CIVILE SPAGNOLA

Berenger: Ristabilimento dell’ordine giuridico (nuova amnistia, nuovi rappresentanti delle giunte,etc..), ma questo non bastò.
Nel 1930 vi fu una sommossa militare a Yaca (centro nei Pirenei), che fu domata ferocemente.
La situazione continuava a rimanere tesa e difficile. Viene dichiarato lo stato di guerra.
Si ricorre a nuove votazioni, una sorta di referendum per l’abrogazione della monarchia (1931).
In alcune zone vinsero i monarchici, in altre (poche) gli anti-monarchici.
Il re abbandona la Spagna, per evitare spargimenti di sangue. Si forma un governo provvisorio guidato da Alcalà Zamora.
Comincia un’offensiva violenta contro la Chiesa (v. incendio, saccheggi nei conventi di Madrid).
Sorge il movimento della falange (intorno al giornale “Libertà”, sotto lo slogan: “Spagna: una, grande e libera”, è un fronte di destra).
Gli anni fra il 1932 e il 1934 furono molto agitati., ma fallisce e v
Ci fu anche un tentativo di colpo di stato da parte di  Sanjurjo, ma fallisce nel suo intento e viene condannato.
Il governo diviene per un po’ di destra, che si troverà in difficoltà.
1933 il figlio di De Rivera, Josè Antonio Primo De Rivera.
1934 “Ottobre Rosso” : azione rivoluzionaria violentissima a Barcellona e in Asturias.
1935 Si forma il “fronte popolare”, che si rafforza con le direttive del Comintern.
I comunisti rafforzano la loro influenza in Spagna, e lo scontro con la destra è molto violenta. Siamo alle soglie della guerra civile.

14 maggio 1936 viene ucciso J. A. P. De Rivera
13 giugno 1936 viene ucciso Carlo Sotelo
17 luglio 1936 in Marocco, a Melilla, inizia a operare il movimento di Franco.
In questo periodo F. Garcia Lorca viene ucciso.

FEDERICO GARCIA LORCA BIOGRAFIA

Biografia. Federico G. Lorca si presenta con una doppia personalità. Le sue poesie esprimono malinconia, ma in compagnia era allegro. Divenuto popolare nel periodo della sua più profonda crisi spirituale che l’autore  stesso cercò di nascondere creandosi un maschera psicologica.
Anche dopo la sua morte fu oggetto di interpretazioni contraddittorie. Le fonti autobiografiche vanno vagliate considerando soprattutto la loro destinazione, in quanto le dichiarazioni di carattere pubblico non sempre rivelano l’intima realtà lorchiana.
Federico Garcia Lorca nacque il 5 giugno 1898 a Fuentevaqueros, nei pressi di Granada.  Alla sua infanzia vissuta nelle campagne di Fuentevaqueros dobbiamo l’idillica rappresentazione del passato  e dell’infanzia della lirica lorchiana (v. Libro de poemas). Tuttavia, occorre confrontare alcune contrastanti dichiarazioni del poeta  e alcune notizie reperibili in fonti sicure .