"L'amico ritrovato"

Appunto inviato da lovesik
/5

Relazione sintetica de L'amico ritrovato. (file.doc, 1 pag) (0 pagine formato doc)

Untitled L'AMICO RITROVATO Il libro l'amico ritrovato scritto da Fred Uhlman é una lunga novella, per la sua dimensione viene considerata un capolavoro minore .
Questa novella contiene la storia di due ragazzi e della loro grande amicizia, che nasce, cresce e sfiorisce nell'arco di un anno. Il narratore é uno dei due protagonisti : Hans Schwarz, figlio di ricchi borghesi , é un ebreo tedesco di diciasette anni che frequenta il liceo classico di Stoccarda; é legato da un fortissimo affetto al suo compagno di scuola Konradin von Hohenfels, figlio di nobili protestanti che detestano gli Ebrei ed aderiscono alle idee naziste. Nel febbraio 1932 Hans posò il suo sguardo per la prima volta su Konradin che divenne fonte della sua più grande felicità e della sua più totale disperazione; sino a quel momento Hans non aveva avuto amici, non ammirava nessuno per cui avrebbe dato volentieri la vita.
Hans decise che Konradin avrebbe dovuto diventare suo amico, non c'era niente in lui che non gli piacesse riusì ad attirare la sua attenzione e una sera di primavera Hans capì che la sua vita non sarebbe più stata vuota e triste ma ricca e piena di speranza per entrambi .Passarono giorni e mesi e nulla turbò la loro amicizia ma un giorno dopo la morte dei vicini di Hans i due amici si chiedono il perchè della presenza del dolore e del male nel mondo e come sia possibile che Dio li permetta . Essi giungono a conclusioni del tutto diverse dovute all'educazione che essi hanno ricevuto . Durante la loro amicizia si scambiano visite e la presenza di Konradin in casa di Hans diventa una consuetudine , esso si rende conto del rapporto che Hans ha con isuoi genitori, con la madre ha un rapporto affettivo con il padre ha un rapporto intelletuale . Un giorno Konradin con sorpresa di Hans lo invita ad entrare in casa, e gli mostra la sua camera chiacchierarono osservarono paragonarono ammirarono. I genitori di Konradin erano assenti; Hans passando vicino alla camera della madre di Konradin intravede una fotografia di un tipo che somigliava tanto ad Hitler. Hans fu invitato altre volte ma i genitori di Konradin erano sempre assenti Hans cominciò a sospettare che i genitori di Konradin avessero rapporti con Hitler, ma un giorno si rese conto che i suoi dubbi non erano infondati e questo fu l'inizio della fine, per la loro amicizia e per la loro adolescenza. Nel 1933 le leggi raziali sconvolsero la vita di Hans: a scuola viene umiliato dai compagni e dai professori e il legame con Konradin viene travolto dal clima di intolleranza. Hans fu costretto ad andare in America, in seguito i genitori si tolsero la vita. Hans visse in America e ormai vecchio viene a conoscenza che la sua città è stata in gran parte distrutta e che la sua scuola è divenuta un cumulo di macerie. Un giorno gli giunse una richiesta di fondi da parte del suo vecchio liceo, accompagnata da un libretto contenente una lista di nomi per l'erezione di un monumento funebre alla memoria degli allievi caduti durante