Emile Zola

Appunto inviato da filpel
/5

Vita e opere dello scrittore francese. (2 pag - formato word) (0 pagine formato doc)

Emile Zola Emile Zola Nato a Parigi nel 1840 si legò con il futuro Paul Cezanne.
Le sue opere furono divise in grandi cicli: Il ciclo dei Rougon - Macquart . Dei volumi quello che ebbe più successo fu l'Assonmoir, che suscito un grande scandalo Il ciclo delle tre città, dove polemizza contro la religione in nome della scienza. Il ciclo dei Quatro Evangeli, Fecondità, Lavoro, Verità e Giustizia, dove espresse le sue idee umanitarie. A queste si aggiunsero altre opere: Il ciclo delle Serate di Medane, manifesto collettivo della scuola naturalista. Opere teoriche, come Romanzo sperimentale, Naturalismo a teatro, I romanzieri naturalisti Le teorie di Zola possono essere così classificate: Lo scrittore diede una sistemazione più completa alle teorie naturaliste e riassunse il movimento nella sua opera, come caposcuola Zola sostiene che il metodo sperimentale delle scienze deve essere ora applicato anche alla sfera spirituale oltre che a quella del mondo dei corpi animati e dei corpi inanimati., deve essere ora applicato agli atti intellettuali e passionali dell'uomo. Si tratta di una razionalizzazione totale delle culture Anche la letteratura e la filosofia devono entrare a far parte delle scienze, attraverso il metodo sperimentale Individuazione d leggi che possano spiegare sperimentalmente anche l'ambito umano- psicologico.
La conclusione del discorso di Zola è che come il fine della scienza sperimentale è fare in modo che l'uomo diventi padrone dei fenomeni per dominarli così anche il fine del romanzo sperimentale è impadronirsi dei meccanismi psicologici per poi poterli dirigere. Zola intende dare un quadro completo della società francese in tutti is suoi strati sociali ed in tutti i suoi ambienti caratteristici. L'atteggiamento idelogico di Zola è decisamente progressista, da un lato violentemente polemico verso la corruzione l'avidità della piccola borghesia, dall'altro interessato ai ceti subalterni di cui denuncia spesso le condizioni subumane di vita. Il suo atteggiamento si evolve da quello di un generico democratismo a posizioni dichiaratamente socialiste, di un socialismo umanitario. In zole permane un temperamento fortemente romantico, negli episodi lirici o idillici o nelle descrizioni esasperate di oggetti materiali. Alla dimensione simbolica si associa una componente di vitalismo panico nella raffigurazione della natura Emile Zola: La prefazione alla Therese Raquin Therese, insoddisfatta del marito , debole e malaticcio, spinge l'amante Laurent a ucciderlo, gettandolo nel fiume. I due assassini però sono ossessionati dal loro delitto e finiscono insieme per uccidersi. Di quest'opera possiamo notare i punti fondamentali: L'intento scientifico nella volontà di trasformare il romanzo nello stduio di un caso di fisiologia causato da temperamenti diversi La visione materialistica e deterministica nello studio degli oggetti, che sono due bruti , spinti solo da istinti animali e reazioni fisiologiche Associazione al determinismo fisiologico