Leopardi "L'infinito"

Appunto inviato da duiliopal
/5

Autore, titolo, datazione, argomento, genere e tematiche (formato word pg 1) (0 pagine formato doc)

Autore: Autore: LEOPARDI Giacomo Titolo: “L' infinito” in “Canti” Datazione Data di composizione: 1818-1821 Data di pubblicazione: 1826 Argomento: vv.
1-3: Indicazione, ma non descrizione, di uno spazio concreto (l'area delimitata dalla siepe) e di un'abitudine personale (consuetudine di salire sul colle e stato d'animo).vv. 4-8: Astrazione e visione mentale dello spazio. Non è un'azione definita, ma una durata evidenziata dai gerundi "sedendo e mirando".vv. 8-13: Il minimo evento dello "stormir tra queste piante" segna il passaggio dall'immaginazione spaziale a quella temporale. Il poeta instaura una contrapposizione tra concreto e presente, e spazio e tempo immaginati dal pensiero.vv.
13-15: Il pensiero si smarrisce generando piacere. Genere: poesia dell' idillio Tematiche: Concetto d' infinito come “indefinito” Desiderio d' infinito ( che poi diverrà desiderio del non-essere, della morte).