Petrarca Canzoniere

Appunto inviato da saraliciapis
/5

Analisi del sonetto CLXXXIX del canzoniere"Passa la mia nave colma d'oblio"(formato wod pg 2) (0 pagine formato doc)

SCHEDA PER L'ANALISI DI SONETTI ANALISI DEL SONETTO CLXXXIX “Passa la nave mia colma d'oblio” FRANCESCO PETRARCA COMPRENSIONE COMPLESSIVA Individua il tema del sonetto.
Il tema fondamentale del sonetto è l'amore per Laura. Qual è il messaggio che l'autore vuole comunicare ? Il poeta vuole comunicare la sua difficile condizione esistenziale a causa dell'amore che prova per Laura. ANALISI DEL TESTO 2.1 Individua le principali figure retoriche. L'intero sonetto può essere definito un'allegoria della navigazione per indicare la travagliata vita del poeta. Infatti la vita del poeta si svolge nelle condizioni più difficili come può essere difficoltoso per una nave, navigare in piena notte, nella tempesta, in inverno e in un luogo particolarmente insidioso(vv.2-3).
Vi è anche la presenza di alcune metafore, come quella del v.1, “la nave mia colma d'oblio”, cioè questa non è una semplice nave colma di merci, ma di “dimenticanza” : l'autore si riferisce infatti a tutte le sofferenze che ha dovuto subire in passato. Nel v.3, “Scilla et Caribdi”, due isole situate una di fronte all'altra nello stretto di Messina, dove secondo la mitologia risiedevano due mostri marini che rendevano la via per la navigazione molto insidiosa e spesso senza via d'uscita, indicano com'è la vita per il poeta, “senza via d'uscita” dall'amore che prova per Laura. Nello stesso verso (v.3) e in quello successivo (v.4), troviamo anche due simboli : “governo” sta infatti per “timone” e “signore” per “Amore”. Ciò significa che alla guida della nave c'è l'Amore, che rende la navigazione, e quindi la sua vita, così difficile. La seconda quartina (vv.5-8) può essere considerata, tutta insieme, un'altra allegoria : “a ciascun remo” (v.5) il movimento della nave che continua dirigersi verso il pericolo (“la tempesta e `l fin”