Beppe Fenoglio

Appunto inviato da baggy
/5

La vita, le opere pubblicate in vita e quelle postume di Beppe Fenoglio. (2pag - formato word) (0 pagine formato doc)

Beppe Fenoglio Beppe Fenoglio La vita: Beppe Fenoglio (1922-1963) visse sempre nella sua città natale Alba in una vecchia casa al numero uno di Piazza Rossetti, dove al piano terreno il padre aveva la macelleria.
Lasciò la sua città natale solo nel periodo del'arruolamento militare nel corso della seconda guerra mondiale: in questi anni prese parte nella Resistenza, ciò segnò molto la sua produzione culturale. Le opere pubblicate in vita… L'esordio di Fenoglio come scrittore, che non era letterato di professione, avvenne nella collana “ I Gettoni” (Enaudi) col volume di racconti I ventitré giorni della città di Alba (1952) dove si evidenzia molto bene la chiave stilistica della scrittura di Fenoglio: l'esperienza della guerra partigiana è raccontata in modo molto preciso attraverso una visione dei fatti e dei personaggi ironicamente disincantata. Altra opera importante è il lungo racconto La Malora (1954), che racconta la vita dei contadini nelle Langhe tra la fine del `800 e gli inizi del `900.Ultima opera pubblicata in vita fu Primavera di bellezza (1959), dove si narrano le vicende di un giovane militare nei mesi che precedono e seguono l'armistizio del settembre 1943.
…e quelle pubblicate postume Dopo la morte dello scrittore furono pubblicate opere di grande rilievo, tra cui La paga del sabato e Una questione privata. Il partigiano Johnny (incompiuto), un romanzo tra l'autobiografia e l'opera storica, dove sono racchiusi gli elementi caratteristici della Resistenza secondo la visione di Fenoglio. Questo manoscritto è stato scoperto solo nel 1968 grazie ad un critico che ha cucito insieme due manoscritti fenogliani mai pubblicati.