La mandragola di Machiavelli: riassunto e analisi

Appunto inviato da betto
/5

La mandragola Machiavelli: riassunto, analisi e temi fondamentali dell'opera (1 pagine formato doc)

LA MANDRAGOLA MACHIAVELLI: RIASSUNTO E ANALISI

Teatro: Machiavelli, “LA MANDRAGOLA
PERSONAGGI:
CALLIMACO GUADAGNO: protagonista che ordisce tutto l’inganno;
SIRO: “famiglio” di Callimaco e suo aiutante;
MESSER NICIA CALFUCCI: marito di Lucrezia e vittima dell’inganno;
LIGURIO: fautore dell’inganno;
SOSTRATA: madre di Lucrezia;
FRA TIMOTEO: altro fautore dell’inganno assieme a Ligurio;
UNA DONNA
LUCREZIA: moglie di Nicia e obiettivo di Callimaco.

Tema sulla mandragola di Machiavelli: personaggi e analisi del testo

LA MANDRAGOLA: RIASSUNTO E ANALISI

Callimaco si rivolge a Ligurio, amico suo e di messer Nicia, per conquistare una donna reputata bellissima, Lucrezia, moglie di Nicia.

Ligurio convince Nicia che se dopo tanto tempo che è sposato non ha ancora avuto figli può rivolgersi al suo amico Callimaco, famoso dottore conosciutissimo anche in Parigi.
Callimaco lo convince che gli può procurare una miracolosa pozione di mandragola, (da cui deriva il titolo della commedia) che hanno utilizzato persino le mogli dei più importanti personaggi della nobiltà francese. Purtroppo però il primo uomo che passerà la notte con una donna che l’abbia presa morirà, quindi Lucrezia, nel caso in cui berrà il liquido, dovrà passare la notte con uno sconosciuto, un “garzonaccio” preso dalla strada. Nonostante ciò Nicia accetta e porta alla moglie la pozione di Callimaco. L’astuto Ligurio riesce persino a corrompere frate Timoteo pur di soddisfare il suo amico Callimaco. Promette dei soldi in cambio di aiuto in una situazione molto scottante ma in seguito rivela la vera storia. Il frate convince Lucrezia e la madre Sostrata che non sarà commesso alcun peccato anche se la moglie passerà la notte con uno sconosciuto.

La Mandragola: analisi

TRAMA DI LA MANDRAGOLA

Timoteo scoperto l’inganno decide a sua volta di incastrare Callimaco e Ligurio, per ottenere la somma di denaro pattuita. Tutto procede per il meglio e Callimaco, fingendosi un passante del tutto estraneo al suo destino, riesce a passare la notte con Lucrezia, che conosciuta la sua vera identità, acconsente a divenire la sua amante abituale. Tutti si ritrovano la mattina seguente in chiesa dove devono “purificarsi” delle loro colpe. Nicia è soddisfatto dell’aiuto di Callimaco e Ligurio e li invita a vivere nella sua casa come amici di famiglia, ignaro del legame fra Callimaco e la moglie.

- La commedia è ambientata nella Firenze del 1494 circa.
- Compare la concezione della Fortuna che sta al di sopra di tutto e anche dell’uomo e del suo destino.
- Tutto il racconto è pervaso da una forte etica del guadagno e i personaggi risultano molto pragmatici (Nicia è pronto all’assassinio per assecondare i suoi fini, Ligurio e Timoteo esercitano la loro astuzia in un mondo dominato dalla corruzione, Callimaco è pronto all’inganno e all’utilizzo della forza per conseguire il suo obiettivo).