Il Principe di Machiavelli: analisi e stile

Appunto inviato da carol83
/5

Analisi della lingua e dello stile dell'opera Il Principe di Niccolò Machiavelli (1 pagine formato doc)

IL PRINCIPE DI MACHIAVELLI: ANALISI E STILE

Lingua e stile del Principe di Machiavelli.

Prosa diversa sia da caratteri retorici (espone rifiuto retorica già dalla Dedica) su modello dei classici e di Boccaccio, sia da trattato del 1300. Lingua Mac. In volgare (diverso dagli altri trattati), con titolo del capitolo in latino.
1.    Componente aulica e colta (? marcatamente latineggiante):
- Latinismi (da forme del linguaggio diplomatico): “solum”; “etiam”.
- Latinismi semantici(manca il termine toscano corrispondente):”periclitare”…
- Latinismi grafici (parole toscane con grafia latina):”iusto”…
2.    Componente popolaresca (per emulare l’aspetto dialogico e disinvolto del parlato):
- Forme del parlato fiorentino(di tutti gli strati sociali): (dal pdv morfologico, c’è una grande libertà grammaticale , rispetto alla rigida regolarizzazione del volgare del suo tempo) forme del verbo essere: “sendo”; “fussino” ; “suto”; (articolo pl.
maschile ) “e’”;desinenza pl in –ano e non –ono: “credano” .
3.    Terminologia tecnica (utilizzo del lessico politico specifico in contrasto con tutta la trattatistica precedente, x 1 nuova concezione dell’etica politica e del rapporto fra conoscenza storica e prassi. ?ambizioni pratiche e scientifiche dell’opera):
- Termini-chiave(diventano termini specialistici.Da 1 parte l’ideologia del discorso politico umanistico e del 1400 viene rovesciato,dall’altra dal pdv terminologico, le parole perdono il loro precedente significato): “virtù”; “fortuna”; “occasione”; “mantenere” ;“ruinare”.

IL PRINCIPE DI MACHIAVELLI: STILE

4.    Figure: lingua di M. ha una funzione referenziale e argomentativa. Per cercare di provare le proprie tesi e confutare le altrui esempi ( = prove).Usa x questo le figure: sia sintattiche che le immagini,metafore (con funzione invece + espressiva che referenziale).
•    Sintassi: periodi dilemmatici (2 proposizioni contrarie) o disgiuntivi (2 proposizioni contraddittorie) con forti congiunzioni avversative. L’ideologia di Mac.che propone situaz.estreme e soluzioni contrapposte si traduce dal pdv linguistico in 1 serie di antitesi(elementi concettuali contrapposti). Classificazione antitetica ad albero, con contrapposizioni binarie.

Il Principe di Machiavelli: riassunto e commento