Francesco Petrarca: riassunto

Appunto inviato da iaiettina
/5

Francesco Petrarca: riassunto della vita, opere e pensiero dell'autore famoso soprattutto per la sua opera il Canzoniere (5 pagine formato doc)

FRANCESCO PETRARCA: RIASSUNTO

Francesco Petrarca: la vita.

Francesco Petrarca nacque il 20 Luglio del 1304 ad Arezzo, paese nel quale il padre Petracco si era rifugiato, dopo la condanna all’esilio subita insieme a Dante nel 1302. Dopo vari spostamenti (Pisa, Avignone e Carpentras), ancora giovane, si trasferì a Montpellier, per seguire gli studi di giurisprudenza, per i quali non aveva nessuna vocazione, ma era piuttosto interessato alla lettura degli autori classici latini. Da Montpellier si trasferì a Bologna, ma nel 1325 la morte del padre lo costrinse a tornare ad Avignone, dove lavorò come scriba presso la curia Papale.

Vita e opere di Francesco Petrarca: riassunto


PETRARCA RIASSUNTO PENSIERO

In questo periodo prese gli ordini minori.

Studiò a fondo la poesia Dantesca, ma il suo autore preferito fu S. Agostino, che rimarrà per tutta la vita il suo maestro, come fu Virgilio per Dante; infatti Petrarca ebbe in dono da un frate una copia delle “Confessioni” di S. Agostino. Il 6 Aprile del 1327 incontrò per la prima volta Laura, la quale fu l’ispiratrice della sua poesia e dell’amore più profondo della sua vita. Nel 1333 spinto dal suo desiderio di conoscenza per altri popoli e culture intraprese molti viaggi; in questo periodo ebbe una profonda crisi spirituale, che lo portò ad una visione malinconica della vita. Nel 1337, si recò per la prima volta a Roma, dove una crisi ancora più profonda lo indusse a ritirarsi in solitudine a Valchiusa (1337-1352 circa), posto che gli ispirò le sue opere più importanti.

Vita e opere di Francesco Petrarca: riassunto dettagliato


FRANCESCO PETRARCA POESIE

Tornò a Roma nel 1341, essendo invitato ad essere incoronato poeta in Campidoglio. Il 16 Aprile del 1348, mentre la peste imperversava in Francia e in buona parte dell’Italia, avvenne la morte di Laura, molto probabilmente causata dalla peste stessa. Nel 1353 Petrarca, lasciò la Francia e si stabilì definitivamente in Italia, vivendo agiatamente e con grandi soddisfazioni, visitando nuovi luoghi e incontrando vecchi amici. Dal 1370 in poi, visse insieme alla figlia ad Arquà, dove trascorse una tranquilla vecchiaia e dove morì nel 1374.