Il Cavaliere Inesistente di Italo Calvino, scheda libro

Appunto inviato da blade84
/5

Scheda libro del romanzo di Calvino ambientato in un fantasioso medioevo cavalleresco. (file.doc, 2 pag) (0 pagine formato doc)

IL CAVALIERE INESISTENTE TRAMA

AutoreItalo Calvino

Titolo: Il cavaliere inesistente

Edizione: Oscar Mondadori

Tempo: La vicenda è inserita dall'autore in un immaginario Medioevo, precisamente nell'epoca di Carlo Magno.

La sua durata non è specificata ma si svolge nell'ambito di diversi mesi, con la presenza nel testo di numerose ellissi nella descrizione di viaggi e momenti poco importanti per lo svolgimento della vicenda.

Spazio: nel testo del Calvino gli ambienti (sia quello sociale, sia quello naturale) assumono una particolare valenza simbolica sia per il loro fondersi con lo svolgimento della vicenda e per la loro partecipazione ad esse, sia per il loro essere un'allegoria di ambienti attuali (vedi l'ambiente dei Cavalieri del Graal, allegoria del potere bigotto e corrotto.

Il Cavaliere Inesistente: l'analisi del testo di Calvino

IL CAVALIERE INESISTENTE PERSONAGGI

Personaggi: Il protagonista della vicenda è Agilulfo, il cavaliere inesistente dell'esercito di Carlo Magno, il quale pur non avendo corpo, esiste grazie a una grande forza di volontà che riesce a far muovere una bellissima corazza bianca che all'apparenza sembrerebbe vuota. Egli è un cultore maniacale dell'ordine e del rispetto delle leggi, caratteristiche che lo rendono antipatico al resto dell'esercito, ma fondamentali a lui per continuare ad esistere (deve infatti organizzare la sua vita alla perfezione ed avere un pensiero per a testa per continuare a far muovere l'armatura).

Il Cavaliere Inesistente: significato del libro di Calvino

Difatti, non appena il motivo della sua esistenza (l'essere un cavaliere di Carlo Magno) viene messo in dubbio il cavaliere invincibile è costretto ad arrendersi e a morire, o meglio scomparire.

Scudiero di Agilulfo è Gurdulù, altro personaggio della vicenda.

Gurdulù è l'esatto contrario di Agilulfo: Agilulfo è pura volontà e sicurezza d'esserci quando invece non esiste mentre Gurdulù “c'è ma non sa d'esserci”. Può essere considerato l'aiutante del protagonista poiché segue il suo padrone in tutte le sue peripezie. Come il suo padrone anche lui non subisce sostanziali cambiamenti nel corso della vicenda, anche se spesso è la vicenda a “confonderlo” con i suoi mutamenti.

Il cavaliere Inesistente: leggi la scheda libro completa

Coprotagonista del libro è il giovane Rambaldo, appena promosso cavaliere per vendicare sul campo di battaglia l'uccisione del padre da parte degli infedeli. Dopo aver incontrato Agilulfo ne segue tutte le gesta per poter imparare e diventare un giorno un valoroso paladino al pari del fiero cavaliere dall'armatura bianca. Al pari dell'ammirazione nei confronti di Agilulfo, in Rambaldo nasce l'amore per la fiera amazzone Bradamante, unica paladina dell'esercito di Carlo Magno che è però profondamente attratta dal nostro cavaliere dall'armatura immacolata.

Il cavaliere Inesistente, riassunto dell'opera

Rambaldo riuscirà poi a conquistare l'amore di Bradamente, ma solo dopo aver subito un lungo processo di maturazione nel corso della vicenda che lo porterà a diventare un vero cavaliere, quasi al pari di Agilulfo. Ultimo dei personaggi importanti è proprio Bradamante, personaggio nonché narratrice della storia. E' proprio la fiera amazzone che riti