Ugo Foscolo

Appunto inviato da malva
/5

Appunti sulle opere di Ugo Foscolo (7 Pag Formato Word) (0 pagine formato doc)

Ugo Foscolo Ugo Foscolo E' capace di unire il Neoclassicismo (non la sterile imitazione ma un ritorno vivo alle movenze classiche; la classicità ispira ancora la capacità creativa) e la recente cultura europea (Rousseau e Goethe).
Nella prima stesura dell'Ortis, Jacopo dice che sarà ispirato da Omero (classico), Ossian (Medio Evo), Dante (primo poeta moderno della letteratura italiana); nella stesura definitiva dirà che i suoi modelli saranno Omero, Dante, Shakespeare (l'uomo in Shakespeare simboleggia l'uomo romantico; il destino impedisce all'eroe di raggiungere il suo ideale: questo è Ortis, uomo romantico). Con i romantici, il poeta è vate, la guida dell'umanità.
Ormai per i romantici l'artista non è più colui che crea qualcosa di grande ma fine a se stessa solo perché è bella e piace ma diventa la guida per la civiltà perché più degli altri ha sviluppata la sensibilità che fa l'uomo grande e gli permette di trascinare con sé gli altri uomini per far loro da guida. Foscolo invece è solo perché quello che scrive non è ancora capito. La morte sopraggiunge nell'uomo romantico quando il poeta non accetta il compromesso di essere escluso dalla società in quanto non è più riconosciuto guida dell'umanità. La morte non è fisica o spirituale. La poesia è per il romantico l'unica e vera realtà. Parini: inizia a capire che l'artista ha un dovere da compiere nei confronti della società (ragione). Alfieri: volontarismo (volontà) Foscolo: è il poeta dell'illusione (unisce Parini e Alfieri). La realtà è illusione: c'è un pessimismo di fondo, perciò il poeta è guida. Disposizione all'ottimismo: c'è la speranza di realizzare le illusioni, ma anche la consapevolezza che le illusioni rimangono tali. Questa disposizione all'ottimismo deriva dalla consapevolezza che le illusioni sono i veri ed unici eterni valori che qualcuno prima o poi raggiungerà. Ma è l'umanità intera che deve tendere ad essi. L'insoddisfazione è derivata dal fatto che anticipa l'epoca che deve venire (in questo caso il Risorgimento). Il suo periodo non è ancora maturo: è solo, votato al suicidio per non scendere al compromesso. E' inutile che il letterato si interessi alla politica perché essa è dominata dalla forza e dalla brutalità e non dalla ragione. DIDIMO CHIERICO Simbolo di Foscolo maturo. I chierici erano ordinati ma non sacerdoti ed erano molto colti. Foscolo prendeva la vita con un dettato distacco per non farsi coinvolgere e arrivare al suicidio. LE GRAZIE Opera eterna, aperta perché ha uno sviluppo senza inizio né fine. Simboleggiano eterna e perfetta bellezza. ULTIME LETTERE DI JACOPO ORTIS “I sacrifici arsi sulle are romane” richiama l'uso dell'antichità. E' lapidario: tutto ormai è finito. L'Austria perseguita quelli che hanno combattuto contro essa: Foscolo è nella lista di prescrizione. “Non scenderò a compromessi con un traditore, anche se questo mi salva la vita. piuttosto me ne vado in esilio”. Ha ceduto alla madre: quello che lo sconvolge è esili