La metamorfosi di Kafka: analisi, riassunto e commento

Appunto inviato da numetal4life
/5

Scheda libro La metamorfosi di Franz Kafka: analisi del testo, riassunto, commento, caratteristiche della narrazione e notizie sull'autore (3 pagine formato doc)

LA METAMORFOSI KAFKA ANALISI

Scheda per analisi del libro La metamorfosi di Franz Kafka
AUTORE: Franz Kafka
NAZIONALITÀ: Cecoslovacco
TITOLO DEL LIBRO: “La metamorfosi
LINGUA ORIGINALE: tedesco
CASA EDITRICE: Newton Compton Editori S.r.l.
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 1992 (prima pubblicazione 1915)
NUMERO DI PAGINE: 100

FRANZ KAFKA: BIOGRAFIA

NOTIZIE SULL’AUTORE:
Franz Kafka nasce il 13 luglio 1883.

Figlio di Hermann Kafka, commerciante in chincaglierie e mercerie, e di Julie Lowy, che proveniva da una famiglia di agiati commercianti.
Pochi anni dopo nascono due fratelli, che muoiono a pochi mesi, e tre sorelle, che moriranno nei campi di sterminio nazisti. Nel 1906 Kafka si laurea in legge. Nel 1907è assunto dalle Assicurazioni generali di Praga. Dal 1908 al 1922 lavora all’Istituto di Assicurazioni contro gli infortuni sul lavoro del Regno di Boemia a Praga. Nel 1908 pubblica su una rivista le prime prose. Nel 1909 partecipa alle riunioni del Klub mladych (Circolo dei giovani) di tendenza socialista e antimilitarista. Nel 1915 pubblica “La metamorfosi”. Nell’agosto del 1917 ci sono le prime gravi manifestazioni della tubercolosi. Il 3 giugno del 1924 muore a Vienna e viene sepolto nel cimitero ebraico di Straschnitz.

La metamorfosi di Franz Kafka: scheda libro

LA METAMORFOSI DI KAFKA RIASSUNTO

SINTESI DELLA VICENDA NARRATA: Una mattina Gregor Samsa si sveglia e sente la coperta più pesante del solito. Guarda l’ora e vede che è in ritardo: in quel momento doveva già essere al lavoro. Prova ad alzarsi ma non ci riesce, allora nota che qualcosa è cambiato: guardandosi vede un sacco di piccole zampe invece delle braccia. Dopo un po’ lo chiamano i genitori e la sorella, chiedendogli perché non si era ancora alzato e se andava tutto bene, ricordandogli anche che il principale si sarebbe arrabbiato per il suo ritardo. Lui risponde che era tutto a posto, ma sente che anche la sua voce è cambiata. In quel momento arriva il procuratore, mandato dal principale per controllare come mai Gregor non si era ancora presentato al lavoro. Mentre entra, dalla stanza di Gregor arriva un tonfo: dopo tanti sforzi è riuscito a scendere dal letto. Sentendo la voce del procuratore vuole andare a giustificare il suo ritardo, ma quando riesce ad aprire la porta vede che sia i familiari sia il procuratore sono spaventati: essi si aspettano che dalla stanza esca il ragazzo, ma vedono che c’è solo un orrendo scarafaggio.

LA METAMORFOSI KAFKA ANALISI DEL TESTO

Dopo un attimo di panico ci furono diverse reazioni: il procuratore se ne andò di corsa, la madre svenne e il padre serrò il pugno come per allontanarlo e lo fece ritornare nella sua stanza. Gregor si addormentò e si risvegliò solo a tardo pomeriggio. Andando verso la porta sentì odore di cibo e vedendo una scodella di latte si accorse che la sorella gli aveva portato da mangiare. La mattina dopo, sentendo che qualcuno stava per entrare nella sua stanza, Gregor si nascose sotto il divano: la sorella, vedendo che non aveva mangiato il latte, gli portò una grande varietà di cibi, per vedere cosa egli potesse mangiare. Così andò avanti per diversi giorni.