La Locandiera

Appunto inviato da smad
/5

L'appunto tratta della famosa opera teatrale di Goldoni, la trama, i personaggi. (3pg. file.doc) (0 pagine formato doc)

CARLO GOLDONI : CARLO GOLDONI : "LA LOCANDIERA" La trama si svolge attraverso tre atti divisi in 62 scene.
La commedia è dedicata al nobiluomo Giulio Rucellai, fiorentino, ammiratore di quest'opera. LA TRAMA ATTO 1: La scena si apre presentandoci, in un colloquio pieno di ripicche, il Marchese di Forlipopoli, di antica nobiltà ma squattrinato e il Conte d'Albafiorita, assai ricco, ma dal titolo comprato: entrambi sono innamorati di Mirandolina, la locandiera. In scena entra poi Fabrizio, cameriere della locanda, anch'egli innamorato della sua padrona. Il quarto personaggio è il Cavaliere di Ripafratta, che afferma più volte di stimare poco le donne e tanto meno la locandiera.
A questo punto appare in scena Mirandolina, che disgusta gli sciocchi spasimanti e si prefigge come scopo di far innamorare di lei il Cavaliere. Giungono poi alla locanda due commedianti, Ortensia e Dejanira, che si spacciano una per baronessa e l'altra per contessa. La loro finzione è scoperta solo dall'astuta Mirandolina che, divertita dal lazzo, sta al gioco. ATTO 2: Il secondo atto si apre con un astuto segno di attenzione della locandiera che fa servire il pranzo al Cavaliere per primo, il quale apprezza la cortesia e comprende come Mirandolina riesce ad "incantare" tutti. Il Cavaliere decide di ripartire subito perché non vuole essere ammaliato nuovamente dalla locandiera, ma Mirandolina lo raggiunge, desolata e piangente per la sua improvvisa decisione, e simula addirittura uno svenimento. Il povero misogeno-innamorato non sa che fare e le sussurra dolci parole d'amore: Mirandolina trionfa felice, l'impresa è fatta. ATTO 3: In un colloquio con Fabrizio, alternando i comandi alle promesse, ella lo lega a sé ancor di più, mentre il Cavaliere le manda in regalo una boccetta piena di spirito di melissa, in caso di altri svenimenti. Mirandolina rifiuta e il Cavaliere va in collera. La bella locandiera allora comincia a manifestare un po' di paura per il gioco pericoloso che sta facendo e perciò decide di sposare Fabrizio. Ripafratta (il Cavaliere) divenuto geloso esplode contro Fabrizio e si rivela (innamorato) anche davanti al Marchese e al Conte. Tutto si sta per concludere in un duello con tanto di spade, quando Mirandolina fa sapere la sua decisione. Il Cavaliere se ne va furioso e Mirandolina prega il Conte e il Marchese di alloggiare presso un'altra locanda. I PERSONAGGI MIRANDOLINA: E' la vera protagonista della più tipica commedia di carattere goldoniana, a tal punto che tutti i personaggi sono visti quali piedistalli su cui ella s'innalza o quali figure in controluce, sottoposti ai suoi capricci (come il Cavaliere misogino) o alla sua ironia (come il Marchese parassita) o alla sua vanità femminile (come il Conte danaroso) o alla sua volontà (come Fabrizio) o al suo divertito buonumore (come le due comiche avventuriere). E' lei che dà loro luci ed ombre. Scaltra, sa fare gli interessi suoi personali e della locanda. Fra gli aspetti del suo carattere che predominan