Alexandre Dumas

Appunto inviato da nappy
/5

Brevissima biografia introduttiva alla vita e alla produzione di Alexandre Dumas. (documento doc 1 pag.) (0 pagine formato doc)

L'Europa dopo il 1848 Alexandre Dumas Alexandre Dumas, figlio di un generale napoleonico di origine mulatta, nasce a Villers-Cotterêt (Soissons) nel 1802.
Di scarsa cultura ma dotato di inventiva straordinaria, inizia a scrivere drammi pienamente aderenti ai canoni romantici (Enrico III e la sua corte; Antony; Kean), ma la sua vocazione è per il romanzo di argomento storico che soddisfa il gusto del tempo e che gli procura un successo incondizionato di pubblico. Ne firma oltre duecento, contribuendo all'affermazione di un nuovo genere, il roman feuilleton (romanzo d'appendice) pubblicato a puntate sui quotidiani. La produzione di Dumas può essere definita “industriale”, in quanto per soddisfare l'attesa di migliaia di lettori, egli si avvale di una mezza dozzina di collaboratori che, dietro sue precise indicazioni, lo aiutano a stendere materialmente le puntate dei romanzi.
Scrittore di modesto valore letterario, le storie avventurose che racconta si basano sull'intreccio dei fatti e dei personaggi, risultando sempre appassionanti e fonte di grande divertimento. Muore a Puys (Dieppe) nel 1870. Opere principali Enrico III e la sua corte (1829); Antony (1831); La torre di Nesle (1832); Kean (1836); I tre moschettieri (1844); Il conte di Montecristo (1844-45); Vent'anni dopo (1845); La Regina Margot (1845); La signora di Montsoreau (1846); Ricordi di un medico: Giuseppe Balsamo (1846-48); Il cavaliere di Maison-Rouge (1847); Il visconte di Bragelonne (1848-50); La collana della regina (1848-50); Memorie (1852-55); Memorie di Garibaldi (1861) Grande dizionario di cucina (postumo, 1873).