Analisi poesia: come si fa

Appunto inviato da paolonoci
/5

Come si fa l'analisi di una poesia? Appunti sulla metodologia per l'analisi di una composizione poetica, ipotassi, paratassi, parafrasi e similitudine (2 pagine formato doc)

ANALISI POESIA: COME SI FA

Analizzare una poesia dal punto di vista del significato e del significante
Sono disposti in questo modo, perché facendo una stampa ridotta, potrete copiare nel compito di Italiano!
PIANO DEL SIGNIFICATO                                                                          
- Parafrasi
•    TEMATICA: tema della poesia
- Ipotassi: costruzione con una serie di subordinate
- Paratassi: frasi coordinate o accostate una accanto all’altra
•    FIGURE RETORICHE DEL SIGNIFICATO
- Similitudine: stabilisce un paragone tra due termini che hanno qualcosa in comune collegandole con \come, sembra,  
tale, assomiglia ecc| I tuoi capelli sono luminosi come il sole
- Metafora: è una similitudine abbreviata, cioè un paragone  privo di nessi logici di raccordo| Quel ragazzo è una volpe |
- Metonimia: indicare una cosa con il suo nome abituale ma con il nome di una altra cosa che è legata alla prima da una affinità di tipo logico o materiale| Guadagnarsi la vita col sudore| Bere un bicchiere| Leggere Leopardi| Avere del fegato| 

La similitudine delle foglie nella letteratura: analisi

ANALISI DEL TESTO: COME SI FA

- Iperbole: consiste nell’usare termini esagerati per esprimere un concetto| Eppure te l’ho già spiegato un milione di volte .
- Perifrasi: consiste nell’usare un giro di parole invece del suo termine per indicare una persona, cosa o concetto | “  il bel
paese ove il sì sona” (il paese da dire col nome è l’Italia)
-Personificazione o Prosopopea: consiste nel dare aspetto umano a cose o idee, farle parlare come se fossero pers.reali.
-Antonomasia: consiste nell’adoperare un nome comune di un personaggio invece del nome proprio | L’apostolo (San Pietro)
- Litote: consiste nell’esprimere un concetto in forma attenuata per lo più negando il concetto opposto| “Io non son viva che nel
tuo cuore (=sono morta).

ANALISI DEL TESTO IN PROSA

-Ossimoro: consiste nell’accostare, nella stessa frase, parole di significato opposto,che si contraddicono a vicenda| apparì,sparì
| tacito tumulto | grido silenzioso | amara dolcezza
-Sinestesìa: consiste nell’accostare, associare, termini di sfere sensoriali diverse| Urlo nero (senz.uditiva+senz.visiva)|col.caldo

PIANO DEL SIGNIFICANTE
•    Il verso: una parola tronca (cioè accentatà sull’ultima sillaba) in fine di verso vale per due|  co\sì (il sì vale per due sillabe)
- Sinalefe: quando una parola finisce per vocale e la par.seguente comincia per vocale si unisce in una sola sillaba|  do_ in(fusione)
- Dieresi: quando troviamo (°°) sulla prima vocale non si unisce.
•    Accenti Ritmici: determinano il ritmo (veloce o lento)
•    Enjambement: quando si spezza una frase tra due versi consecutivi | interminati__spazi al… | mattina__bianca |
•    Rima:  ---baciata: AABBCC
---alternata: ABACDCD| rare\latte\mare\fratte\sussulto\..\ulto\…
---incrociata: ABBA | nes\gatt\fatt\ches\…………..
---incatenata: ABABCB| sera\scende\cerea\rapprende\….\ende
-Assonanza: quando 2 parole presentano, nella parte finale, vocali uguali, ma diverse consonanti: nave/sale .
-Consonanza: quando 2 parole presentano, nella parte finale, consonanti uguali ma diverse vocali: canto\vento.

.