Autogrill Horror

Appunto inviato da andryv5
/5

Commento al brano di Stefano Benni. (file.doc 1 pag) (0 pagine formato doc)

Autogrill Horror Autogrill Horror Stefano Benni Racconta il viaggio di ritorno di una famiglia tipo dei nostri giorni, padre madre due figli dopo una breve vacanza al mare.
Nessuno dei quattro è soddisfatto della vacanza, il padre è nervoso e intollerante col mondo intero, la madre è stanca, i figli sono pieni di esigenze e vorrebbero fermarsi. Il padre tenta di resistere e guida odiando soprattutto il camion che trova sulla sua strada e quando si ferma nell'area di servizio lo fa più per vendicarsi del camionista che per accontentare i suoi famigliari. Anche l'autogrill gli appare ostile, la commessa sembra essere stata messa lì per maltrattare i clienti, e anche se i bagni sono perfetti, la merce è abbondante, aleggia ovunque un'aria d'angoscia.
Alla fine i quattro “poveretti” fuggono inseguiti dal barista- orango finché vengono risucchiati dal mare di macchine senza più una loro identità. L'autore, in questo racconto parodistico, Fa un ritratto molto amaro della cosiddetta società del benessere, i personaggi sono solo degli schiavi di riti comuni a tutti noi e non resta che un malinconico senso di costrizione. Secondo me, però, questo racconto esaspera alcuni aspetti della vita di tutti i giorni per fortuna però non è sempre proprio così.