Da C. Baudelaire a G. Pascoli

Appunto inviato da formichina
/5

In breve, Baudelaire: la vita,"I fiori del male"; la Scapigliatura; il Naturalismo; G.Verga: la vita, la tecnica narrativa, l'ideologia verghiana, Verga e Zola; Giovanni Pascoli: la vita, la poetica, le soluzioni formali, Myricae, i Canti di Castelvecchio (0 pagine formato doc)

Charles Baudelaire Charles Baudelaire La vita Nasce a Parigi nel 1821, tra i 18 e i 21 anni conduce una vita dissipata, a cui viene sottratto dalla famiglia che gli impone un viaggio in India, ma poco dopo tornerà in patria, dove, grazie all'eredità paterna, conduce la vita del dandy.
Comincia a farsi conoscere come poeta; dal '44 conduce un avita misera; nel '48 si entusiasma per la rivoluzione; tra il '46 e il '47 viene a contatto con le opere di Poe e ne rimane affascinato, specialmente per le atmosfere cupe. Nel '57 pubblica I fiori del male. Nel '64 va in Belgio, ma, già malato di sifilide, rimane paralizzato e deve tornare in Francia, dove muore, nel 1866.
I fiori del male Si propone di “estrarre la bellezza dal Male” L'autore porta alle estreme conseguenze il conflitto poeta-società, trasformando la poesia nella negazione violenta degli ideali Spleen: stato di depressione, di noia, di disgusto, da cui il poeta vuole fuggire e che, proprio per questo, lo spinge verso l' ideale Nell'uomo è presente la volontà di elevarsi e di arrivare a Dio, ma c'è anche l'attrazione per il Male Letture: Corrispondenze (T56, pag. 297) Può essere considerata il “manifesto” del simbolismo C'è una corrispondenza tra natura e sentimento, solo il poeta è in grado di coglierla Grande uso della sinestesia L'albatros (T57, pag. 299) Il poeta si trova a un livello superiore rispetto agli altri uomini, ma non è in grado di vivere normalmente Forte conflitto tra poeta e società La scapigliatura Non si tratta di un vero e proprio movimento, ma di un gruppo di giovani che si riuniscono Il nome fu dato da uno scapigliato, Cletto Arrighi Conflitto fra artista e società, ripreso dal Romanticismo straniero, in particolare dai poeti maledetti Atteggiamento ambivalente: Repulsione e orrore verso la società e ricerca dei valori antichi Rassegnazione e ricerca del vero Esplorazione dell'irrazionale e tematica “nera” Letture: L'attrazione della morte (T171, pag. 805) Tematica nera Il piacere della tortura Il naturalismo Nasce in Francia intorno al `70 Si sviluppa dal positivismo, grazie a Hippolyte Taine: le materie umane possono essere studiate con lo stesso metodo di quelle scientifiche. L'uomo è conseguenza di: Eredità genetica, dipendente dalla famiglia Ambiente Momento storico Modelli: Gustave Flaubert: impersonalità dell'autore Honoreè de Balzac: analisi dell'uomo con la precisione di uno scienziato 1865- i fratelli Goncourt pubblicano Germinie Lacertaux, manifesto del Naturalismo Letture: Prefazione a Germinie Lacertaux (T192, pag. 886) dei fratelli Goncourt Rifiuto della narrativa di consumo Intenzione di trattare tematiche nuove: le classi inferiori Attribuzione alla letteratura del rigore metodologico e dei fini della scienza Intento dello studio sociale Ricerca del nuovo e del raro Prefazione ai Rougon-Macquart Intento scientifico Determinismo Materialismo Atteggiamento politicamente impegnato dell'autore Il romanzo sperimentale Gio