Boccaccio: riassunto vita e opere

Appunto inviato da angie83
/5

Riassunto della vita e opere più importanti di Boccaccio e in particolare del Decameron (4 pagine formato doc)

BOCCACCIO: RIASSUNTO VITA E OPERE

Boccaccio.

Giovanni Boccaccio nasce fra il giugno e il luglio 1313 a Certaldo o a Firenze , dal ricco mercante Boccaccino di Chelino.E' un figlio illeggittimo, ma il padre lo riconosce e gli fa compiere i primi studi nella propria  casa a Firenze ,sotto la guida del maestro Giovanni di Domenico Mazzuoli da Strada .
Da lui apprende il culto di Dante cui resterà fedele per tutta la vita.Poi viene avviato alla mercatura.
Nel 1327 segue il padre a Napoli.Boccaccino era un "socio" del banchiere Bardi.
Boccaccio sta al banco e impara a conoscere direttamente la varia vita ,tuttavia non ha alcuna inclinazione per la mercatura e per il lavoro di banchiere , e allora il padre lo indirizza agli studi di diritto canonico.
All'università segure per due anni le lezioni di Cino da Pistoia.
Ben presto Boccaccio cominia a frequentare la corte angioina e a occuparsi di letteratura , scrivendo sia in latino sia,sopratutto,in volgare.
E' un'autodidatta appassionato edentusiasta.Si crea un mito lettrario, secondo la tradizione cortese e stilnovista: quello dell'amore per Fiammetta, presunta figlia di Roberto d'Angiò.Si inventa altresì una sorta di autobiografia ideale ,anch'essa funzionale a questo mito.

Boccaccio: riassunto


BOCCACCIO VITA E DECAMERON

Finita la collaborazione con i Bardi da parte di Bocaccino ,la famiglia rientra a Firenze nel 1340-41.A Firenze ,Boccacio,è senza un'occupazione stabile ,e cerca invano una sistemazione dapprima a Ravenna ,presso i da Polenta,poi a Forlì,persso Francesco Ordelaffi,
Intanto si inserisce nella vita culturale cittadina, e compone due opere in cui è evidente la lezione di Dante:la COMMEDIA DELLE NINFE, e L'AMOROSA VISIONE.
Subito dopo compone l'ELEGIA DI MADONNA FIAMMETTA e il NINFALE FISOLANO.
Nel 1348 è a Firenze durante la peste ,che uccide il padre e la matrigna Bice,nonchè letterati suoi amici.
L'anno successivo comincia a comporre il DECAMERON ,finito nel 1351.
Nel 1350 è inviato dal Comune di Firenze a Ravenna per consegnare alla figlia di Dante, suor Beatrice,10 fiorini d'oro.In ottobre,incontra per la prima volta Petrarca.

Giovanni Boccaccio: riassunto vita, opere e ideologie


GIOVANNI BOCCACCIO DECAMERON

Nel 1353 scrive una lettera a Petrarca deprecando la sua decisione di stabilirsi a Milano presso i Visconti,nemici di Firenze e delle libertà repubblicane.
Nel 1355 compie un viaggio a Napoli con la speranza di essere nominato segratario regio.Vista la Biblioteca di Montecassino per cercare e trascrivere codici antichi.IN questo anno muore, con suo grande dolore, la piccola Violante ,la più amata fra i figli.
Nel 1361 in seguito a sfortunate vicende politiche ,vende al fratellastro Iacopo la casa fiorentina e si trasferisce a Certaldo.Comincia a scrivere DE MULIERIBUS CLARIS.
nel 1363 rientra da Napoli a Firenze ,incontra nuovamente Petrarca a Venezia,lavora a GENEALOGIA DEORUM GENTILIUM.Comincia a scrivere il CORBACCIO.
Dal 1365 al 1373 continua a girare per l'Italia rivestendo diversi incarichi importanti.
Nel 1374 verso la fine di gennaio cessa le sue letture dantesche e torna a Certaldo .
E' ammalato di scabbia.ha febbri alte e probabilmente anche una forma di idropisia.
La morte di Petrarca provoca la sua commossa reazione in versi .Lavora alla GENEALOGIA DEORUM GENTILIUM e corregge il BUCCOLICUM CARMEN.

 

.