Breve sintesi su Ungaretti, Montale e Saba

Appunto inviato da lauravisciglia
/5

la vita, la poetica, il porto sepolto, San Martino del Carso, Veglia, Fratelli, Soldati, la capra, Ossi di seppia, Non chiedere parola, Meriggiare pallido e assorto, Spesso il male di vivere ho incontrato, Non recidere forbice quel volto (7 pagine formato doc)

Breve sintesi su Ungaretti, Montale e Saba 
GIUSEPPE UNGARETTI
VITA:
Nasce ad Alessandria D’Egitto nel 1888;
Muore a Milano nel 1970;
Orfano di padre vive ad Alessandria la giovinezza;
Aderisce al socialismo;
Nel 1914 si arruola come volontario e combatte come fante sul Carso contro gli austriaci, influenzato dalla guerra nel 1916 scrive le liriche del “il porto sepolto” e nel 1919 “allegri di naufragi”;


Nel 1921 aderisce al fascismo;
Nel 1925-1928 ha una crisi spirituale e si riavvicina al Cattolicesimo in conseguenza a questa crisi nel 1933 scrive “Sentimento del tempo”.
Nel 1943-44 occupazione di Roma dei nazisti che gli provoca moltissima sofferenza e scrive “il dolore”;
Nel 1969 viene stampata “vita di un uomo” raccolta di tutta la sua produzione;


.