Le avventure di Robinson Crusoe: analisi del testo

Appunto inviato da
/5

Analisi del testo di Daniel Defoe: Robinson Crusoe (1 pagine formato txt)

ROBINSON CRUSOE ANALISI

Daniel Defoe - Le avventure di Robinson Crusoe: analisi del testo. È questa la narrazione di una prima significativa fase della vita di Robinson Crusoe, un personaggio coraggioso e amante del rischio, sempre desideroso di andar per mare in cerca d'avventure. Il romando narra trent'anni di vita solitaria di Robinson, trascorsi come naufrago su di un'isola dispersa nell'Oceano Atlantico; gli episodi si susseguono a ritmo incalzante, quasi un paradosso per il sonnolento contesto in cui si svolgono. La lettura risulta fluida e non presenta situazione di difficile comprensione, né strutturale, né logica. All'interno del testo è riscontrabile una forte presenza dell'elemento religioso, dovuta probabilmente ad una buona formazione cristiana di Defoe: Robinson subisce una vera e propria evoluzione [pag.

87] che lo porterà ad un radicale mutamento del suo modo di pensare.

Robinson Crusoe: analisi

ROBINSON CRUSOE ANALISI DEL TESTO

La simbologia numerica è particolarmente accentuata (Robinson, a pag.

124, individua una "stana ricorrenza di date nei diversi provvidenziali avvenimenti") e, seppur con frequenti incongruenze, riesce ad accrescere la tensione emotiva del lettore. Analizzando stilisticamente il testo è possibile individuare, come già accennato, frequenti incongruenze e sviste di Defoe, che talvolta scoraggiano il lettore, facendogli ipotizzare una carente attenzione compositiva. Frequenti sono anche le anticipazioni [pag. 152] e gli interventi diretti dell'autore, atti a sottolineare l'onniscienza narrativa e quindi la struttura stessa del testo: una forma di diario di viaggi. Il libro è complessivamente piacevole e la sua lettura risulta essere quasi d'obbligo essendo una colonna portante della narrativa inglese del '700.

Romanzo moderno: storia e caratteristiche