Don Chisciotte: significato e riassunto del romanzo di Cervantes

Appunto inviato da beccy
/5

Relazione sul libro "Don Chisciotte della Mancia": significato, analisi e riassunto del romanzo di Miguel de Cervantes (2 pagine formato doc)

DON CHISCIOTTE SIGNIFICATO

Relazione: Don Chisciotte della Mancia. “Don Chisciotte” è il capolavoro di Miguel de Cervantes Saavedra, il grande scrittore spagnolo nato nel 1547 e morto nel 1616.L’opera si compone di due parti, la prima uscì nel 1605, la seconda dieci anni dopo.
Il protagonista è un cavaliere spagnolo spiantato, che vive con la nipote e la governante , dedicandosi totalmente alla lettura dei romanzi cavallereschi.

La passione per queste storie lo porta a trasformarsi in un cavaliere errante: si procura le armi, tira fuori il suo ronzino e lo battezza “Ronzinante” , sceglie per sé un nome importante “Don Chisciotte” , elegge come sua dama una contadina del luogo che diventa “ Dulcinea del Toboso” e infine parte verso nobili imprese.

Don Chisciotte: significato e riassunto

DON CHISCIOTTE ANALISI

Però gli manca ancora l’investitura ufficiale e così, arrivato in un’osteria, chiede all’oste di celebrare la cerimonia.

Don Chisciotte , infatti, non vede le cose e le persone come sono in realtà, ma come trasformate dalla sua immaginazione e allora l’osteria diventa una fortezza e l’oste il castellano. Il nuovo cavaliere inizia le sue sfortunate sfide, ma ne esce malconcio e viene riportato a casa. Qui persuade il contadino Sancio Panza a diventare suo scudiero, con la promessa di nominarlo Governatore di un’isola.
La strana coppia parte e subito si imbatte in un gruppo di giganti, che Don Chisciotte affronta con grande coraggio. In realtà i giganti sono dei mulini a vento e questo episodio diventerà il più famoso di tutto il romanzo, perché rappresenta la voglia di lottare contro un nemico invincibile, spinti da un ideale o da un sogno.
Don Chisciotte trasforma ogni incontro casuale in un’avventura, ma viene sempre ridotto male. Anche Sancio paga le consegue della follia del suo padrone, ad esempio viene lanciato in aria con una coperta perché i due non hanno pagato il conto della locanda.
Il cavaliere sfida frati e mulattieri, conquista un catino da barbiere, libera dei galeotti e, arrivati nella Sierra Morena, incontra il giovane Cardenio. Il poveretto è impazzito perché l’ amico Don Fernando lo ha tradito e, con un raggiro, ha sposato la sua amata Luscinda. Anche Don Chisciotte decide di impazzire per amore, come si conviene ad un eroe cavalleresco e come aveva fatto il prode Orlando.

Don Chisciotte della Mancia: analisi dei personaggi

DON CHISCIOTTE RIASSUNTO BREVE

Così si ritira a piangere in un luogo isolato e manda Sancio a consegnare una lettera d’amore a Dulcinea.
Lo scudiero incontra il curato e il barbiere, amici di Don Chisciotte, che gli propongono un piano per riportare a casa il folle: il curato, travestito da donzella, lo convincerà a seguirlo per vendicare un’offesa subita. Sulla via del ritorno incontrano Cardenio e poi Dorotea, la fanciulla abbandonata da Don Fernando e insieme persuadono Don Chisciotte ad abbandonare il luogo di penitenza e a seguirli alla locanda. Qui, durante la notte, l’eroe ingaggia una terribile lotta contro un gigante e gli mozza la testa. Naturalmente la testa mozzata si rivela un otre distrutto e il sangue il vino versato.

Il duello con i mulini a vento di Cervantes: analisi

DON CHISCIOTTE E I MULINI A VENTO RIASSUNTO

Il giorno dopo arriva una comitiva di persone mascherate e Cardenio, sentendo la voce della donna, riconosce Luscinda, che è accompagnata da Don Fernando. Così l’intrigo si svela e la storia degli innamorati si conclude felicemente. Invece il povero Don Chisciotte viene riportato a casa e qui termina la prima parte del romanzo.
Nella seconda parte Don Chisciotte viene a sapere da Sansòn Carrasco che è stato scritto un libro su di lui e che l’autore aspetta nuovi argomenti per il seguito ,così si convince a riprendere le sue avventure.