Heinrich von ofterdingen

Appunto inviato da blast
/5

Vita e opere dello scrittore tedesco. ( 9 pag. - formato word ) (0 pagine formato doc)

HEINRICH VON OFTERDINGEN HEINRICH VON OFTERDINGEN Di Novalis Il tema dominante è il viaggio iniziatico alla ricerca di se stessi.
elementi storici tematiche oniriche e fantastiche per cui il medioevo è in realtà l'universo della filosofia è un romanzo della descrizione del mondo interiore di Novalis l'obiettivo dell'opera è la realizzazione dell'uomo: benché non tutti siano uomini, tutti possono diventarlo, grazie all'illuminazione e alla realizzazione personale. Da questo punto di vista si può considerare il romanzo una replica de Wilhelm Meister Lehrjahre, come un tipico prodotto dell'intelletto. Nello stesso tempo egli vuole superare Goethe, in un'opera che fosse multiforme e composita e perciò più profonda.
La pecca dell'opera di Goethe è di essere impoetica, il Meister è padrone della vita pratica, l'Ofterdingen nobilita e poetizza tutti gli ambiti dell'esistenza umana. L'iniziazione del romanzo è anche del lettore. Lo stile è semplice piano. L'espressione contorta corrisponde ai personaggi con una disposizione d'animo troppo attaccata al mondano, la semplicità corrisponde alla serenità di chi conosce il mondo spirituale. allegoria e simbolismo dominio del fantastico in ogni capitolo vi è sempre una dimensione ideale e una reale. DIE ERWARTUNG Capitolo I Inizia con il sogno di Heinrich. Fiore azzurro: rinvia a un'età dell'oro, in cui tutti gli esseri parlavano. È il simbolo dell'ineffabile. Nella filosofia alchemica è un simbolo dei simboli. Atmosfera onirica da viaggio iniziatico. Il luogo del paradiso che raggiunge coincide con il viaggio nel proprio intimo. Il padre nega il significato dei sogni rifiuta il messaggio del mondo incantato. Brusco risveglio, ritorno al mondo reale. Capitolo II Inizia il viaggio con la madre verso Augusta, per conoscere il nonno lo scopo è conoscere il meridione, ossia la componente calda del suo animo Madre: fantasia Mercanti: spiriti concreti e realistici Viaggio: pellegrinaggio alla scoperta del proprio IO. Alla fine si ritroverà in patria l'inizio è anche la fine Poesia: arte primaria, si ricollega alla conoscenza di un mondo migliore, ora estinto, è la rivelazione di un mondo superiore. Interiore ed esteriore coincidono Fiaba. Capitolo III Fiaba: la saga di Atlantide. Il vecchio e suo figlio indagano il segreto della vita, ma solo quando il loro isolamento sarà interrotto dalla figlia del re otterranno la vera completezza cognitiva --> miscuglio tra elemento scientifico e artistico Ogni nucleo vive nel suo mondo, da una parte il re e la figlia, dall'altra lo scienziato e il figlio Si realizza la commistione Amore si rivela come forza aggregante e sintetica, i due mondi sono congiunti Capitolo IV Sosta al castello di un combattente, che induce Heinrich ai piaceri della guerra. Nella campagna conosce Zulima, una ragazza orientale che gli permette di vedere con altri occhi i nemici vacuità della lotta, per Novalis ha senso solo la ricerca del Cristo interiore. Capitolo V Minatore: studiando la terra, studia