"Infinito" e "Alla luna" di G. Leopardi

Appunto inviato da donuts
/5

Brevi descrizioni delle poesie. (1 pg - formato word) (0 pagine formato doc)

INFINITO INFINITO Qual è l'elemento della natura che suscita nel poeta il senso dell'Infinito dello spazio? La siepe impedisce al poeta di vedere ciò che si trova di fronte a lui, permettendogli così di fantasticare.
Qual è l'elemento della natura che da al poeta la sensazione dei “sovraumani silenzi”? La siepe permette al poeta di immaginare al di là interminati spazi, sovraumani silenzi, profondissima quiete, tanto da arrivare a provare smarrimento e paura. Qual è il motivo che fa pensare il poeta all'eternità? Udendo lo stormire delle foglie mosse dal vento, il poeta confronta l'infinito silenzio a questa voce: pensa così all'eternità, al tempo passato e a quello presente, che sente vivo nel fruscio delle foglie. Al poeta furono cari quel solitario colle (monte Tabor) e quella siepe che impedì di veder tanta parte dell'orizzonte.
Ma, sedendo tutto assorto nella contemplazione, egli immagina al di là della siepe interminati spazi, sovraumani silenzi, profondissima quiete, tanto da provare smarrimento e paura: è il sentimento dell'infinto spaziale. E intanto, udendo lo stormire delle foglie mosse dal vento, il poeta confronta l'infinito silenzio a questa voce: pensa così all'eternità, al tempo passato e a quello presente, che sente vivo nel fruscio delle foglie.Così tra queste immensità di spazio e di tempo si perde il suo pensiero e il naufragar gli è dolce in questo mare Motivi centrali: SENTIMENTO DELL'INFINITO SPAZIALE O IMMENSO, generato dalla siepe che vieta la vista di una parte dell'orizzonte SENTIMENTO DELL'INFINTO TEMPORALE O ETERNO, generato dalla voce del vento tra le piante REAZIONE EMOTIVA: PAURA DI FRONTE ALL'IMMENSITÀ DELLO SPAZIO , LA CONSOLAZIONE DI FRONTE ALL'IMMENSITÀ' DEL TEMPO ALLA LUNA Qual è lo stato d'animo del poeta e da cosa lo si capisce? Il poeta prova ora uno stato di “dolce” malinconia e nostalgia del passato. Cosa rappresenta la luna? La luna rappresenta l'interlocutore del poeta . C'è qui il tema del ricordo? Dove? Si, il tema del ricordo è presente.Dal verso sei il poeta ricorda che l'anno precedente il volto della luna gli apparve “nebuloso e tremulo” per le lacrime che gli sgorgavano dagli occhi. Il ricordo del passato gli è di conforto, sebbene sia triste e doloroso. A distanza di un anno il poeta torna a contemplare la luna che pende sul monte Tabor e, ricorda che anche allora il suo volto gli appariva “nebuloso e tremulo” per le lacrime che gli sgorgavano dagli occhi, perché la vita per lui era “travagliosa”, come purtroppo è anche ora. Eppure in tanta sofferenza gli è di conforto il ricordo del passato, anche se trista e se l'affanno ancora dura.