Ludovico Ariosto e Torquato Tasso: differenze e analogie

Appunto inviato da
/5

Differenze e analogie tra Ludovico Ariosto e Torquato Tasso sullo stile di vita dei due scrittori (3 pagine formato doc)

LUDOVICO ARIOSTO E TORQUATO TASSO: DIFFERENZE

Differenze di vita tra Ludovico Ariosto e Torquato Tasso.
La provenienza.

Ludovico Ariosto
Il poeta proveniva da una nobile famiglia: il padre, Niccolò, era funzionario al servizio dei duchi d’Este ed era comandante della guarnigione militare di Reggio Emilia. In questa città nacque Ludovico l’8 settembre 1474.
Gli studi.
Ludovico Ariosto

Dall’1484 il padre si stabilì a Ferrara ed in tale città Ludovico intraprese i primi studi di diritto. Ma lasciati quest’ultimi si dedicò alla sua formazione letteraria ed umanistica. A Ferrara conobbe Pietro Bembo, l’intellettuale più prestigioso del tempo iniziatore di Petrarca, e da lui ne subì l’influenza. Nel 1500 gli morì il padre e dovette occuparsi della sua numerosa famiglia.

Tema sul confronto tra Erminia di Tasso e Angelica di Tasso

CONFRONTO TASSO E ARIOSTO: RIASSUNTO

Al servizio di.. Nel 1503 entrò al servizio del cardinale Ippolito con incarichi politici e diplomatici. Per aumentare le entrate, a favore della famiglia, assunse la veste di chierico, prendendo gli ordini minori.Mentre si recava a Roma per le varie ambascerie tra il nuovo duca ed il papa, Ludovico intraprese rapporti con il cardinale Giovanni de’Medici. Quando questo divenne papa Ariosto pensava di recarsi a Roma e di poter ottenere incarichi molto importanti, ma ciò non avvenne. Rimase così a Ferrara dove rifiutò l’ordine di seguire il cardinale Ippolito in Ungheria e fu incaricato dal duca di gestire la regione della Garfagnana, zona molto turbolenta.

Confronto tra Ariosto e Tasso, appunti

ANALOGIE TRA ARIOSTO E TASSO

La provenienza. Torquato Tasso
Torquato Tasso nacque a Sorrento l’11 marzo 1544. La madre era una nobildonna toscana, ed il padre, Bernardo, di nobile famiglia bergamasca, era gentiluomo di corte e poeta.
Gli studi. Torquato Tasso
Il padre era segretario di Ferrante Sanseverino, principe di Salerno, e lo dovette seguire quando questo fu esiliato. Dopo aver studiato a Napoli presso i Gesuiti, Torquato raggiunse il padre a Roma e nel 1577 si trasferì con lui alla corte dei Della Rovere ad Urbino. Nel ’56 gli muore la madre e nel ’59 seguì il padre a Venezia e lì, a soli 15 anni, iniziò il suo primo poema riguardante la prima crociata. Nel ’60 andò a Padova per frequentare l’università dove studiò, all’inizio diritto, poi letteratura e filosofia. Sull’esempio del padre nel 1562 scrisse un poema epico IlRinaldo.
Al servizio di.. Nel 1565 fu assunto al servizio del cardinale Luigi d’Este e si trasferì a Ferrara. Qui il poeta trascorse gli anni più sereni e fecondi dal punto di vista creativo. Nel 1577 passò al servizio diretto del duca come gentiluomo stipendiato. La corte ferrarese lo stimolò dal punto di vista della letteratura cavalleresca e così scrisse la Gerusalemme liberata.