Il milionario modello di O.Wilde (riassunto)

Appunto inviato da
/5

Riassunto e breve commento del racconto "Il milionario modello" di Oscar Wild (0 pagine formato doc)

Daniele Biasci gioved? gennaio 1997 Daniele Biasci gioved?3 gennaio 1997 Il milionario modello di Oscar Wilde Riassunto: La storia, impostata su di uno stile velatamente ironico ma delicato, ?nche improntata a un certo raffinato decadentismo, tipico di Wilde.
Il breve racconto (non pi? quattro o cinque pagine) narra la storia di un giovane bello e di modeste risorse che, grazie ad un incredibile quanto inaspettato colpo di fortuna, riesce ad arricchirsi ed a coronare il suo sogno d'amore. Il gioco della narrazione sta proprio nel finale totalmente a sorpresa che ribalta improvvisamente le prospettive che avevano fino ad un instante prima ingannato il lettore. Hughie, cos?i chiama il giovane, ?l figlio di un cavaliere, discende quindi presumibilmente da una famiglia nobile, i cui fasti fossero stati notevolmente ridimensionati (il padre non lascia al figlio che la spada di cavaliere e qualche libro).
Totalmente negato nelle attivit?mprenditoriali, e quindi incapace di far soldi col proprio lavoro, dopo aver tentato con le attivit?i?sparate di crearsi una propria forma di sostentamento («Aveva provato a far di tutto[...] Si era messo in Borsa per sei mesi, ma che cosa pu?re una farfalla, tra tori e orsi?...»), Hughie si rende conto di essere impedito, nel coronare il suo sogno d'amore, sposare Laura, la figlia di un ex colonnello in pensione, dalle sue scarse rendite. Tutto questo fino a quando, un giorno, entrando nello studio di un suo amico pittore, Trevor, non fa uno strano incontro con un modello che sta posando per un quadro, con tutta l'apparenza di un perfetto mendicante. Mosso a compassione dalla miseria di costui, Hughie, dallo spirito solitamente poco pratico ma generoso, gli regala una sovrana d'oro, pur non trovandosi certamente nelle condizioni da poter permettersi simili elargizioni. La sera stessa, rincontrato l'amico Trevor, egli viene a sapere che quel modello dall'apparenza di mendicante, che in seguito al suo gesto di generosit?aveva voluto sapere tutto di lui, non ?ffatto un poveraccio, bens?no dei pi?cchi uomini d'affari d'Europa, che per eccentricit?si faceva dipingere in foggia di mendico. Appreso l'errore commesso, Hughie si dispera, temendo di aver offeso l'orgoglio di quell'uomo potentissimo, e si d?el disgraziato. Le sue convinzioni e i suoi timori si acuiscono ancora di pi?ando, il mattino successivo si vede arrivare a casa un portavoce del barone Hausberg, l'uomo che lui aveva scambiato per un bisognoso ed a cui aveva fatto addirittura la carit? L'elemento di sorpresa interviene al momento in cui si scopre che il portavoce del barone non ?enuto per esigere scuse da Hughie, ma per recapitargli, in premio alla sua generosit?un assegno di diecimila sterline che consentiranno al giovane il matrimonio. Il racconto si conclude con una frase ad effetto, in cui ?inalmente spiegato il gioco di parole del titolo: «Alan [si tratta di Trevor] osserv? modelli milionari sono abbastanza rari; ma, per Giove, i milionari modello lo so