Mirra di Alfieri: trama e commento

Appunto inviato da leogin Voto 8

Mirra di Vittorio Alfieri: trama e commento della tragedia (1 pagine formato txt)

MIRRA ALFIERI TRAMA

Mirra Vittorio Alfieri Trama Mirra,figlia di Ciniro e Cecri,infelice e triste,è affranta da un tormento che sembra non darle pace da molto tempo a questa parte.

La tragedia inizia presentando Euriclea,nutrice di Mirra,che confida alla madre di quest'ultima,Cecri,regina di Cipro,di essere preoccupata dello stato della figlia,sempre triste,pensierosa,malinconica e che "strascina una vita peggio assai di ogni morte". E' proprio Euriclea a mettere in evidenza che il dolore della ragazza,nasce nel giorno in cui ella ha scelto come sposo,fra tanti pretendenti,Pereo;secondo la donna,che conosce e accudisce Mirra da quando è nata,i suoi sospiri e il suo silenzio dimostrano proprio che ella non ama l'uomo che ha scelto.
A questo punto,Ciniro,il padre di Mirra e re di Cipro,è deciso a restituire la parola data a Pereo riguardo al matrimonio,se questo potra' giovare all'animo della figlia.

Mirra di Alfieri: analisi e trama

MIRRA ALFIERI RIASSUNTO TRAMA

Anche il promesso sposo si è accorto dello stato di Mirra e nonostante lei ribadisca di volerlo sposare,si dichiara dispostissimo a rinunciare per amor suo al matrimonio,anche se questo equivarrebbe ad una decisione di morte. Egli infatti benche' innocente,si sente il motivo dell'orribile tempesta che lacera il cuore della ragazza. A questo punto è Euriclea a voler parlare con la fanciulla,nella speranza che quest'ultimo possa finalmente informarla sul motivo della sua disperazione;ma Mirra non cede,anzi giunge perfino a proporre alla sua cara tutrice di ucciderla per porre cosi' fine "una volta per tutte" al suo immenso dolore. Naturalmente,ad una richiesta simile,Euriclea rimane quasi sdegnata e minaccia di dire tutto quanto ai suoi genitori,ma un'affannata preghiera di Mirra,la distoglie dal farlo. Ciniro e Cecri scongiurano Mirra di rinunciare alle nozze,ma la ragazza insiste,certa che allontanandosi da Cipro potra' guarire e dimenticare il suo male; Cecri confida al marito che forse tutta questa situazione e' nata per volere di Venere,che si è voluta vendicare per l'oltraggio commesso dalla regina per aver dichiarato la bellezza di Mirra superiore a quella della Dea. Il matrimonio di Pereo e Mirra è ormai giunto,ma viene interrotto dalle parole insensate della sposa che accusa la madre della sua infelicita' e che alla fine viene portata nella sua stanza,priva di sensi. Nell'ultimo atto in un lungo colloquio tra padre e figlia la dura ed empia verita' viene alla luce; Ciniro comunica alla figlia il suicidio di Pereo e la probabile guerra che dovra'sostenere contro il padre di lui; ma a Ciniro sta a cuore solo la felicita' della figlia e le chiede di dire chi ella ama veramente e la accontentera'. Mirra allora rivela che l'oggetto del suo disperato amore è proprio lui,suo padre; mentre quest'uomo inorridito si allontana,Mirra si getta sul suo brando e si trafigge. Accorrono nella stanza Euricleo e Cecri,Mirra muore preannunciando verso la sua nutrice le ultime parole,in cui afferma che sarebbe stato meglio se l'avesse uccisa quando glielo aveva chiesto.almeno sarebbe stata innocente,ora invece muore empia.

Mirra di Alfieri: analisi del testo

MIRRA ALFIERI COMMENTO

Commento: Tutta la tragedia si svolge intorno al dramma interiore di Mirra,vittima di un amore nato in lei per volontà di Venere; la vendetta della divinità offesa,è solo uno sfondo che sottolinea il dramma interiore di Mirra. L'amore che Mirra prova nei confronti del proprio padre è contemporaneamente orrendo ed incolpevole,e non determina nella ragazza il desiderio di appagarlo,ma al contrario,la volontà di liberarsene e la vergogna e l'orrore di doverlo subire.