I Promessi Sposi ( cap. XXIII )

Appunto inviato da dede82
/5

Domande e riassunto del capitolo XXIII de "I promessi sposi". (3 pg - formato word) (0 pagine formato doc)

CAPITOLO XXIII CAPITOLO XXIII 1)Che cosa sta facendo il cardinale quando entra il cappellano crocifero ad annunciargli la strana visita dell'Innominato? Il cardinale, aspettando l'ora giusta per andare a celebrare gli ufizi divini, stava studiando, ma venne interrotto dal cappellano crocifero.
2)Cercate di ricordare come esordisce il cardinale per fare parlare l'Innominato. Il cardinale, contrariamente a quello che l'Innominato si aspettava, esordisce con un rimprovero a s?tesso per non essere stato il primo a cercare quell'incontro, dimostrando umilt?bont? cordialit?isarmando e lasciando allibito lo stesso Innominato "Oh!-disse-che preziosa visita ?uesta! e quanto vi devo essere grato d'una s?uona risoluzione; quantunque per me abbia un po' del rimprovero!" 3)Come rientra in scena Don Abbondio? Il curato entra in scena dopo che l'Innominato si pente delle sue malefatte e confessa al cardinale di avere rapito Lucia, nominando il paese della stessa. Federigo, allora, manda a chiamare Don Abbondio per dargli la lieta notizia del ritrovamento di quella sua parrocchiana che era sparita.
4)Evidenziate con quale pretesto Don Abbondio invece di andare con l'Innominato si offre di andare incontro ad Agnese. Don Abbondio, avendo timore dell'Innominato, si offre di andare a parlare con Agnese, dicendo che la donna ?olto"sensitiva" e che sarebbe stato meglio per lei incontrare una persona conosciuta per non crearle ulteriori problemi. 5)Completate lo schema del monologo di Don Abbondio contro i vari personaggi che il curato compie durante il viaggio al castello dell'Innominato a)Don Rodrigo, colpevole di arrovesciare la logica del qieto vivere;di accattare guai per s? per gli altri e soprattutto per LUI b)l'Innominato, colpevole di far sempre fracasso;incapace di pentirsi qietamente senza dare incomodo al prossimo e principalmente a LUI c)il Cardinale, colpevole di abbandonare in quelle mani proprio LUI d)Lucia, "povera creatura", ma nata per la rovina proprio di LUI e)Padreterno, che non protegge come dovrebbe proprio LUI. 6)Come si conclude il capitolo? Don Abbondio e l'Innominato si dirigono verso il castello di quest'ultimo, passando davanti alla chiesa, dove era radunata molta gente che acclamava il signore procurando invidia allo stesso Don Abbondio;quest'ultimo, mentre si dirige verso la meta stabilita, ?ssorto in un soliloquio contro Don Rodrigo, l'Innominato stesso, Lucia, il cardinale e addirittura Padreterno.Arrivati al castello l'Innominato, dopo aver fatto scendere dal mulo Don Abbondio, apre la porta e insieme alla donna che si era offerta di andare a portare conforto a Lucia salgono le scale in silenzio. 7)"E sua signoria illustrissima subito a braccia aperte caro amico, amico caro". Abbiamo incontrato pochi cap addietro questa figura retorica. Individuatela e datene la definizione Chiasmo:indica la disposizione incrociata di due gruppi di parole. 8)Riprendete le parti narrative nei cap fin qui letti in cui campeggia la figura di Don Abbondi