Riassunto capitolo 26 Promessi sposi

Appunto inviato da dede82
/5

Riassunto e analisi del capitolo 26 de I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni (2 pagine formato doc)

CAPITOLO 26 I PROMESSI SPOSI ANALISI

1) Don Abbondio è bilioso nei confronti di Agnese e Lucia.

Segnala nel colloquio con il cardinale i momenti in cui vien fuori questa stizza.
"Anche questa gli hanno rapportata le chiaccherone"; In questo colloquio il cardinale passa dall'affermazione di principi generali ad accuse circostanziate, compresa quella per cui il curato avrebbe cercato di circuire Renzo col latinorum e con allusioni ad ordini superiori; a questo punto Don Abbondio pensa a Lucia e ad Agnese, le quali avevano riferito al cardinale anche quel particolare.

2) Chi parte e chi arriva in questo capitolo?
Donna Prassede arriva presso Lucia per portare la ragazza con sè e questa si separa dalla madre; il giorno seguente Agnese si dirige verso la casa dove alloggia la figlia.

3) Ricostruite la piccola commedia di Agnese con i 100 scudi d'oro ricevuti dall'Innominato.

 
 

I PROMESSI SPOSI CAPITOLO 26 RIASSUNTO

 
Andò a casa zitta zitta; si chiuse in camera, svoltò i rotolo equantunque preparata vide con ammirazione tutti in un mucchietto e suoi tanti di quei ruspi de' quali forse non aveva forse mai visto più d'uno per volta e anche di rado; li contò, penò alquanto ametterli di nuovo per taglio e a tenerli tutti...; ricomposto finalmente un rotolo alla meglio lo mise in un cencio, ne fece un rivolto un batuffoletto e legatolo bene in giro con della cordellina l'andò a ficcare in un cantuccio del suo saccone...
 
4) Qual è la reazione di Agnese alla rivelazione del voto da parte di Lucia?
Agnese è stupefatta e avvilita, e non seppe che lamentarsi di non essere stata messa subito al corrente; sente il voto come un impegno sacro ma nella sua religiosità meno elevata di quella di Lucia e non priva di sfumature superstiziose si agitano anche paure di "gastighi strani e terribili".
 
 

I PROMESSI SPOSI CAPITOLO 26 TESTO

5) Quali sono le voci relative a Renzo che giungono agli orecchi di Agnese?
Secondo alcune voci Renzo si era arruolato per il Levante era passato in Germania ed era morto guadando un fiume.
 
6) Riassumi i comportamenti Bortolo nei confronti di chi gli chiede notizie su Renzo.
Bortolo rispondeva alla gente che il cugino era scomparso, dando talvolta imformazioni reali come cose incerte arrivate a lui tramite voci non precise.
 
7) Rintraccia le similitudini usate nelcolloquio tra Don Abbondio e il cardinale.

"Ora viene la grandine "detta da Don Abbondio a proposito dei rimproveri del cardinale; "...Come lo stoppino umido e ammaccato di una candela che presentato alla fiamma di una grande torcia da principio fuma ,schizza, scoppietta, non ne vuol saper nulla, ma alla fine s'accende e bene o male brucia." l'autore ha un'immagine riduttiva: la candela è sempre una luce ma non si sa quanto persistente. "...come il pulcino negli arti del falco che lo tengono sollevato in una regione sconosciuta in un'aria che non ha mai respirata...".