Il romanzo nero o dell'orrore

Appunto inviato da pietrocecca
/5

Descrizione del romanzo nero o dell'orrore del '700 (4 pagine formato doc)

IL ROMANZO NERO O DELL'ORRORE

Il romanzo nero o dell'orrore.

Nella seconda metà del Settecento si raggiunge l'apice dell'esplicitazione del macabro e dell'ambiguo con il romanzo nero o dell'orrore, che si pone l'obiettivo di suscitare nel lettore forti emozioni, usando tutti quegli elementi (la paura, l'angoscia, il turbamento) che provocano terrore .
Nella seconda metà del '700, in Inghilterra, la nuova sensibilità per il lato oscuro ed il subconscio, favorisce la nascita del romanzo gotico; le sue caratteristiche sono l'ambientazione medievale stravagante e la trama complicata nella quale i protagonisti sono fanciulle perseguitate, fatti di sangue, fantasmi, vendette, matrimoni mancati e monaci corrotti.
L'ambientazione: solitamente gli scenari sono cupi conventi, castelli pieni di segreti ed infestati dai fantasmi, luoghi pieni di significati simbolici . In questi romanzi il protagonista non è mai l'eroe positivo, ma sempre un personaggio inquietante.

Nonostante le sue origini inglesi, il romanzo gotico colloca le sue storie in Italia, in Spagna e in Corsica.

Romanzo nel 700: tipologie e caratteristiche

ROMANZO NERO: ESEMPI

Le opere più famose del filone gotico sono:
1 "Il castello di Otranto", il promotore .
2 "I misteri di Udolfo".
3 "Il confessionale dei Penitenti Neri" .
4 "Il monaco".
5 "Vathek" .
6 "Malmoth".
Gli autori più significativi del romanzo gotico sono:
- Horace Walpole ( 1 )
- Ann Radcliff ( 2/3 )
- Matthew Gregory Lewis ( 4 )
- William Beckford ( 5 )
- Charles Robert Maturin ( 6 ).

Racconto giallo: caratteristiche

ROMANZO NERO GOTICO: CARATTERISTICHE

Le caratteristiche dei romanzi sopra elencati sono le stesse, con una differenze: alcuni finiscono razionalmente, altri sostengono anche nel finale che le creature di cui si parla esistano veramente .
Un secondo filone di romanzo nero e' costituito dalle opere le quali hanno come protagonista la figura del vampiro .
Le tecniche espressive dei romances gotico-sentimentali ( della Smith e della Radcliffe, ma anche della Roche e della Parsons) non sono quindi sciatte e incolte, caratteristiche della "bassa" letteratura "da donne", ma le più adatte sul piano metaforico ed allegorico a "parlare" direttamente alle lettrici.
Il sogno della ragione produce mostri» Prevedo quindi di dedicare un saggio al primo gotico di Walpole e di C..Reeve, per mostrare come il tema centrale sia quello dell’usurpazione dell’"home novus" Manfred e per liberare il castello e il convento in The Castle of Otranto dall’accusa di essere di per sé luoghi orifici, così come orrifico non è il sopranaturale, il cui intervento in nome della giustizia, è provocato dal peccato dell’"homo novus" Manfred contro l’ordine «naturale».

Romanzo gotico inglese: caratteristiche e definizione

ROMANZO GOTICO INGLESE

Dopo la prima metà del secolo, si palesa la necessità di trovare modelli narrativi alternativi al novel per conquistare l'entusiasmo dei lettori e il romanzo gotico sembra possedere le caratteristiche necessarie. Grazie ai castelli popolati di spettri e le abbazie in rovina (emblemi di decadenza morale e fisica), ai suoi personaggi melodrammatici e alle sue atmosfere misteriose e cupe, il romanzo gotico acquista subito il consenso dei lettori. Questi sono attratti dagli elementi sensazionalistici di cui è solitamente densa la trama e su cui mira palesemente l'autore.