I Rusteghi

Appunto inviato da fenice81
/5

Personaggi e trama dell'opera di Goldoni. ( 3 pag -formato word) (0 pagine formato doc)

L'autore della commedia è Carlo Goldoni I RUSTEGHI di Carlo Goldoni L'autore della commedia è Carlo Goldoni.
Quest'opera venne pubblicata a Venezia nel 1760 e la prima rappresentazione avvenne nel 1789. La casa editrice dell'edizione in cui ho letto la commedia è: “Editrice La Scuola, Brescia, 1993”. L'opera si suddivide in tre atti, il primo composto da dieci scene, il secondo da quattordici ed il terzo da cinque. Le didascalie che precedono ogni scena sono sempre sintetiche e concise e permettono di capire dove si sta svolgendo l'azione e chi sono i protagonisti. Le battute, poi, non sono quasi mai molto ampie, prevale soprattutto il dialogo anche se non mancano commenti fatti dai vari personaggi.
La commedia è ambientata a Venezia, durante i quattro giorni di carnevale e la rappresentazione si sposta alternativamente dalla casa di Lunardo a quella di Simone. I personaggi sono dieci ed ognuno presenta delle caratteristiche particolari. Lunardo, Canciano, Simone e Maurizio sono i quattro “rusteghi”, piuttosto ruvidi e collerici che rappresentano il passato, la tradizione falsa di un mondo ormai troppo ambiguo e convenzionale. Essi infatti seguono tenacemente gli usi del tempo antico, e detestano le mode, i piaceri e le conversazione del loro tempo. Lunardo, mercante di professione, è impulsivo, diffidente, tende sempre ad affermare la sua autorità, è tuttavia anche affettuoso e tra tutti è il più cauto e appassionato. Canciano che è un cittadino, è debole, di poche parole e viene sottomesso dalla moglie. Maurizio è tra i quattro il più avaro ed è ancora strettamente chiuso nel suo mondo. Infine vi è Simone, anch'egli mercante, sbrigativo, realistico, testardo e con principi ben chiari. Costui è il più duro ed inaccessibile e quasi mai tiene conto dei giudizi degli altri. Altri personaggi sono: Margherita, moglie di Lunardo in seconde nozze, arrendevole, paurosa, ma anche buona e ragionevole; Lucietta, figlia di Lunardo, di primo letto, spensierata intelligente, ambiziosa e vanitosa; Felice, moglie di Canciano, bella, scaltra, loquace, abile, sicura, imperturbabile, il cui scopo è quello di ispirare nei quattro “rusteghi” l'incanto di una dolce convivenza. Sono presenti, poi, Marina, moglie di Simone, buona e amante del pettegolezzo; Felippetto, figli di Maurizio e promesso sposo di Lucietta; ed il conte Riccardo che è un amico di “siora” Felice. La trama della vicenda è piuttosto semplice: Lunardo e Maurizio si accordano per far sposare Felippetto con Lucietta, non rivelano per i loro progetti ai due promessi che non si sono mai visti. Margarita e Marina, saputo ciò, guidate da siora Felice, preparano un incontro segreto tra Lucietta e Felippetto. Quest'ultimo travestito da donna per non farsi riconoscere, si recherà a casa di Lunardo per incontrare la futura moglie. L'inganno inizialmente funziona, i due giovani, infatti, si vedono e si innamorano, ben presto, tuttavia, il sotterfugio viene scope