Il sistema feudale e le monarchie nazionali in Europa: riassunto

Appunto inviato da maraiannotta
/5

Breve riassunto sulla nascita dell'Europa, l'alto Medioevo, la Chiesa, i tre ordini gerarchici, l'impero carolingio e il feudalesimo, il declino di Carlo Magno, le invasioni barbariche e la formazione delle monarchie europee (1 pagine formato doc)

IL SISTEMA FEUDALE E LE MONARCHIE NAZIONALI IN EUROPA: RIASSUNTO

La nascita dell'Europa. 1.
Il sistema feudale e le monarchie nazionali. Dall’impero romano all’Europa medievale. La civiltà Occidentale affonda le proprie radici nell’epoca medievale. L’inizio del Medioevo è fissato per convenzione al 476 d.C., l’anno in cui il generale Odoacre depone l’ultimo imperatore romano: Romolo Augustolo. L’Impero romano d’Occidente si frantuma in una serie di regni romano-barbarici.
Da questa complessa realtà dopo secoli l’Europa.
L’Alto Medioevo. La frantumazione dell’Impero porta a un periodo difficile. Durante l’Alto Medioevo (5°-10° secolo) l’economia si riduce all’agricoltura, vi è una rovina delle vie di comunicazione e del commercio, prevale il baratto all’uso della moneta e vi è un’economia di sussistenza. Questi, insieme agli altri fattori (epidemie, guerre, carestie) provocano un intenso calo demografico. I villaggi sono costruiti sempre più vicini al castello del signore.
 

L'Europa delle monarchie nazionali: riassunto

MONARCHIE NAZIONALI RIASSUNTO

La centralità della Chiesa. Nonostante le difficoltà, la Chiesa riesce comunque a mantenere una sua continuità e a tramandare tramite le diocesi e i vescovi, rielaborandolo in prospettiva religiosa, quel che resta della filosofia, della scienza e della letteratura classiche. Le due figure principali di questo periodo sono san Girolamo e sant’Agostino. Un ruolo essenziale ha anche san Benedetto da Norcia, fondatore del monastero di Montecassino e della Regola benedettina (secondo l’ora et labora). I monasteri diventano centro di scambi religiosi e culturali e scuole monastiche. Inoltre in alcuni monasteri, denominati scriptoria, i monaci amanuensi salvano dalla distruzione non solo testi sacri, ma anche capolavori della cultura profana.
I tre ordini gerarchici. La Chiesa segna profondamente la mentalità alto-medievale, e concepisce ogni disuguaglianza, ogni divisione, l’intera realtà come opera divina indiscutibile. La società alto-medievale è divisa in tre ordini gerarchici: oratores, coloro che pregano, bellatores, coloro che combattono, e laboratores, coloro che lavorano. Altrettanto importante è il potere politico della Chiesa. Carlo Magno ha sempre cercato di governare l’impero tramite anche un’alleanza con il Papato: infatti, molte cariche politiche erano assegnate a uomini ecclesiastici.

La formazione delle monarchie nazionali: riassunto

LE MONARCHIE NAZIONALI IN EUROPA RIASSUNTO

L’impero carolingio e il feudalesimo. Carlo Magno concede dei benefici ai capi germanici in segno di riconoscenza per il loro sostegno militare. A loro volta, essi possono dividere il proprio territorio ed assegnarlo ad altri feudatari di livello inferiore e così via. In questo modo si creò un sistema di vassallaggio. Carlo Magno, uomo non molto colto, promuove l’istruzione e fonda alla sua corte una Schola palatina, dove si formano i funzionari del palazzo, ed una Accademia palatina, dove intellettuali di diversa provenienza lavorano sotto la protezione del sovrano. Vi fu un periodo denominato di rinascita carolingia.