La trattatistica

Appunto inviato da pyro
/5

Appunto essenziale sulla desczione del concetto di "trattatistica" (file.doc, 2 pag) (0 pagine formato doc)

La Trattatistica - TRATTATISTICA - Nel '500 la trattatistica riveste un ruolo di primo piano e fonda una nuova cultura e una nuova scrittura basata su modelli e norme.
Il trattato tende ad offrire tre modelli da seguire: etici, artistici e linguistici. L'iportanza rivestita dal trattato è dovuta a ragioni culturali e sociali. Il trattato offre modelli teorici e pratici e presuppone chiaramente l'idea della perfettibilità umana. L'uomo rinascimentale crede di poter gestire e plasmare il suo destino, crede di poter essere faber suae fortunae, ed avverte perciò il bisogno e la necessità di regole e modelli da seguire; inoltre il platomismo, che in questo periodo gode di un ottimo successo, mise in circolazione l'idea dell'esistenza di modelli astratti di perfezione a cui occorreva avvicinarsi (è questa la teoria delle idee, esposta da Platone nel Fedro, nel Simposio e nella Repubblica, secondo la quale la conoscenza per essere perfetta ed immutevole doveva riferirsi a modelli di perfezione atratti ed immutevoli, le idee appunto). Infine con la riscoperta della Poetica di Aristotele (1537) si rilancia l'aristotelismo e la tendenza all'imitazione.
L'imitazione chiaramente presuppone dei modelli e da ciò nasce la grande fortuna del genere trattatistico nel Rinascimento. Ragioni Storiche-Sociali La prima metà del '500 è percorsa da una forte tendenza alla "demunicipalizzazione". Si cerca nelle corti di superare radici municipali e localistiche e di costruire modelli generali, stabili ed omogenei di cultura e di comportamento. Vi è una vera e propria spinta all'unità e all'omogeneizzazione, e in tale spinta il ceto intellettuale si compatta e cerca una propria identità. Trattati Linguistici: Bembo: Le Prose della volgar Lingua - Castiglione: Il Cortegiano Trattati Filosofici: Bembo: Gli Asolani - Erasmo da Rotterdam: L'elogio della follia - Thomas More: Utopia Trattati comportamentali: Della Casa: Galateo - Castiglione: Il Cortegiano