Verga: rivoluzione stilistica e tematica

Appunto inviato da caterinacagalli92
/5

Schema e appunti sul poeta Verga e la sua rivoluzione stilistica e tematica (1 pagine formato doc)

Rivoluzione Stilistica e Tematica di Verga
Stilistica => “artificio della regressione” => il punto di vista è dal basso, coincide con quello dei personaggi (ES:  Manzoni, prevalente punto di vista del narratore onnisciente ) STILE IMPERSONALE, IMPERSONALITA’.
Tematica => la vita materiale e l’esistenza quotidiana del popolo (in confronto a Manzoni, non è più giudicata da una prospettiva moralistica).
•    I grandi romanzi di Verga sono nuovi e sperimentali, scarso successo.
Biografia:  Giovanni Verga (Catania 1840 – Catania 1922)
Nasce da una famiglia di proprietari terrieri di antica ascendenza nobiliare.
Fu un personaggio solitario e malinconico ma non per questo si isolò dalla società letteraria del tempo, anzi, dal 1873 al 1890 fu al centro della vita della letteratura milanese, che era all’avanguardia in Italia nel campo della ricerca artistica.
La vita di Verga si può suddividere in 4 fasi:
1.    La formazione giovanile a Catania (1840-1869)
2.    Il periodo fiorentino (1869-1872) NB: nel 1869, Firenze era la capitale d’Italia!
3.    Il periodo milanese (1872-1893)
4.    Il ritorno a Catania

La formazione giovanile a Catania sarà di impronta romantico-risorgimentale, cioè Verga resterà sempre fedele ai valori dell’unità nazionale e al culto del Risorgimento. Ha 20 anni quando Garibaldi sbarca in Sicilia nell’Impresa dei 1000. Opere: “Una peccatrice” (1866), romanzo romantico incentrato sul tema amore-passione.