La lunga marcia, di Stephen King

Appunto inviato da dottoressalaila
/5

Scheda del romanzo "La lunga marcia" di Stephen King (file.doc, 3 pag) (0 pagine formato doc)

La lunga Marcia - La lunga marcia - di Stephen King Casa editrice: Oscar Mondadori.
Anno di pubblicazione: 1989, prima pubblicazione 1979. Genere letterario: racconto. TEMA CENTRALE DEL LIBRO La Lunga Marcia vinta da Ray Garraty e le trasformazioni dei partecipanti, che da ragazzi qualsiasi sono diventati uomini responsabili, che hanno formato un gruppo unito di amici è il tema principale di questo libro. Questo ha permesso loro di continuare a lungo nella gara, che però verrà vinta soltanto da un concorrente, su cui si abbatterà il dolore per la morte dei compagni. PROTAGONISTA E PERSONAGGI Ray Garraty è il protagonista del racconto.
E' un ragazzo di 18 anni che ha deciso di affrontare la lunga marcia per provare a se stesso di poter vincere. Suo padre è stato rapito dalle Squadre, un organo di polizia che si occupava di tutti coloro che andavano contro il Governo, e per questo è rimasto solo con la madre, che è molto apprensiva nei suoi confronti, e la sua ragazza, Jan, di cui è molto innamorato. Stebbins è l'ultimo ragazzo che resiste a Ray; inizialmente si isola dal gruppo, dimostrandosi molto schivo e sicuro di sé nelle poche conversazioni che fa con il protagonista; quando rimangono in pochi si dimostra più cordiale, anche perché capisce che non aveva alcuna possibilità di vincere. Prima di morire svela a Ray il motivo per cui si era iscritto alla Marcia: in realtà lui è il figlio del Maggiore, che non aveva mai voluto riconoscerlo, e sperava di vincere per poter smascherarlo. Pete De Vries è il ragazzo con cui Ray stringe l'amicizia più profonda: è l'unico che cerca quando ha bisogno di conforto ed è l'unico che fa di tutto per salvarlo nei momenti di debolezza. Barkovitch è l'unico concorrente odiato da tutti gli altri, anche perché ritenuto il responsabile della morte di un altro concorrente: ogni volta che muore un ragazzo approfitta per ridere e scoraggiare gli altri. Quando rimangono in pochi diventa in una persona responsabile e onesta, e capisce di aver sbagliato a comportarsi come aveva fatto. Scramm è un ragazzo che stupisce tutti gli altri per il fatto che è già sposato e sua moglie sta aspettando un figlio: per lui la Lunga Marcia rappresentava la possibilità di migliorare la propria posizione economica. Sceglie di morire assieme ad un altro ragazzo che era un Indiano Hopi come lui. Il Maggiore è il “presidente” della gara: è un maggiore delle Squadre, la stessa divisione di Polizia che ha rapito il padre di Ray; inizialmente è una figura ammirata da tutti, ma quando si capisce la crudeltà della gara diventa il rappresentante di un Governo che voleva la morte dei partecipanti alla Marcia per dare spettacolo. TEMPO E LUOGO DELLA NARRAZIONE La vicenda è collocata in un tempo imprecisato, e i fatti narrati si svolgono in cinque giorni. La storia è ambientata nella costa occidentale degli Stati Uniti, e partendo dal confine tra Canada e l'America, attraversando lo Stato del Maine e arrivando fino al Massachussets, più a